Aurora su Jökulsarlón

I vichinghi credevano fossero le valchirie che venivano a prendere gli eroi per portarli nel Valhalla, gli indiani d’America credevano fossero degli spiriti ancestrali. Quello delle aurore boreali è un fenomeno talmente spettacolare che spinge l’immaginazione a trovarvi significati magici e mistici. Ma cosa sono in realtà? Di quando in quando il sole espelle dalla sua superficie parte del plasma di cui è costituito, lanciandolo sotto forma di velocissimi venti solari: particelle cariche che viaggiano a migliaia di kilometri al secondo seguendo una traiettoria spiraleggiante nello spazio interplanetario.
Può accadere che viaggiando, queste particelle vengano intrappolate nella cosidetta fascia di Van Hallen, una regione del campo magnetico terrestre che in sezione forma come una falce tra le due regioni polari, tramite il fenomeno della cosiddetta bottiglia magnetica. Qui il vento solare intrappolato ionizza le particelle dell’alta atmosfera terrestre dando luogo al fenomeno che si vede in foto.

La foto è stata scattata in ottobre 2015 in Islanda sul lago Jökulsarlón da Gheorghe Popa per National Geographic.

Fonte: National Geographic Photo of the day

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *