Hubble da Guinness dei Primati

Trovata, tramite il Telescopio Spaziale Hubble (HST), la galassia più lontana mai osservata. La luce che ci arriva da essa risale a quando l’universo aveva solo 400 milioni di anni.

image1p1607aw-crop
La galassia GN-z11, nella costellazione dell’Orsa Maggiore. Fonte: NASA, ESA

Si chiama GN-z11 la galassia scoperta da una team internazionale di ricercatori, e con la sua distanza di 13,5 miliardi di anni luce, ha la particolarità di essere la più lontana, e quindi la più antica, mai osservata. L’ultima implicazione è dovuta al fatto che per osservare un oggetto nell’universo dobbiamo aspettare che la luce emessa da quell’oggetto arrivi fino a noi e questo fa sì che la luce che riceviamo da GN-z11 sia in realtà partita quando l’universo aveva appena 400 milioni di anni (vale a dire, appunto, 13,5 miliardi di anni fa).

La misura fatta dai ricercatori è stata fatta tramite spettroscopia, con cui si ricava un parametro, detto redshift, legato all’espansione dell’universo. Da questo, pari a 11.1 per la galassia in questione, si può ricavare la distanza della sorgente della radiazione.

Il record era precedentemente detenuto da EGSY8p7, con il suo redshift pari a 8.68.

Qui un video per capire dove e quanto lontano si trova la galassia GN-z11.

 

[1] Qui lo studio in questione.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Pint of Science 2018, ecco tutti gli appuntamenti
Anche quest'anno torna Pint of Science, l'iniziativa di comunicazione scientifica che porta i ricercatori nei locali a parlare di scienza, sorseggiando una bella birra.
Yusaki Maezawa, il progetto #dearMoon ed il BFR
Lunedì 17 Settembre 2018 alle 6.00 pm EST (3.00 am del 18 Settembre 2018 CET) c'è stata la conferenza stampa presso il quartier generale della SpaceX in California ed è
Sono le spade laser davvero laser?
Se pensiamo alla leggendaria saga di fantascienza di Star Wars la prima cosa che ci viene in mente sono sicuramente i cavalieri Jedi, con le loro spade laser. Vediamo come e se sarebbe
Il ghiaccio sotterraneo di Marte
Su Marte c'è acqua? Ormai è noto che in alcune regioni su Marte si trova del ghiaccio sotto la superficie. Ma quanto sia questo ghiaccio è ancora ignoto. Uno studio uscito su Science Magazine
Come studiare una superficie planetaria
"La superficie dell'asteroide è ricca di silicati", "sulla cometa sono presenti molecole organiche": quando si osserva la superficie di un oggetto del Sistema Solare, come possiamo
SpaceX: Il Falcon Heavy
Nel precedente articolo abbiamo parlato del primo lancio del Falcon9 dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center, da cui hanno avuto inizio le epiche missioni del programma Apollo e dello Space
Il cratere dell'eclissi
Lunedì 21 gennaio 2019 la Luna si è tinta di rosso a causa dell'ostruzione dei raggi solari da parte della Terra. Durante l'eclissi totale molti fotografi si sono potuti stupire nel notare un piccolo

0 pensieri riguardo “Hubble da Guinness dei Primati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: