Di chi è lo spazio?

Una delle possibili sfide per il futuro dell’astronautica è quella dello sfruttamento degli asteroidi per l’estrazione mineraria dei loro preziosi costituenti. Ma l’ambiguità delle leggi attuali in materia potrebbe essere un ostacolo a questa operazione.

AS11-40-5875HRedit
La bandiera americana che sventola sul suolo lunare dopo l’allunaggio.

L’Outer Space Treaty (Trattato dello Spazio Esterno), firmato da Stati Uniti, Russia e Cina nel 1967, sancisce che lo Spazio e tutti gli oggetti che si trovano all’esterno dell’atmosfera terrestre, non possano essere soggetti ad appropriazione con pretesa di sovranità da parte delle singole nazioni. Nonostante ciò il trattato stabilisce anche che lo Spazio debba essere libero per l’esplorazione e l’utilizzo da parte di tutti gli Stati.

La possibile controversia nasce proprio dall’ambiguità della distinzione tra “appropriazione” ed “utilizzo”. Utilizzare un asteroide potrebbe infatti significare anche sfruttarne le risorse minerarie, ma per far ciò occorre appropriarsi di parte di quell’asteroide.

Una bella gatta da pelare, che il governo americano sta progettando di risolvere tramite un Asteroid Act, che risolverebbe il problema cedendo la proprietà del materiale ottenuto dagli asteroidi all’ente che ha svolto le operazioni di estrazione.

[1] G.Bignami, A. Sommariva, Oro dagli asteroidi e asparagi da Marte

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

I segni dei ghiacci polari di Marte

In questa immagine prodotta dalla sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter, si può osservare un aspetto interessante di alcune regioni della superficie marziana. Il terreno  che
Scoperto il segreto del Blob Lyman-Alfa
Un team dell'ESO ha scoperto la vera natura dei Blob Lyman-Alfa grazie all'ausilio dei telescopi ALMA e VLT.
I blob Lyman-Alfa, per gli amici LAB, sono nubi di idrogeno di incredibili
Acqua nel mantello terrestre: dai diamanti le prime prove dirette
Piccole tasche di acqua al di sotto della superficie terrestre: questa la scoperta pubblicata su Science Magazine da un team internazionale di ricercatori.
Accordo Milne-ESO: il VLT cercherà pianeti abitabili attorno ad Alfa Centauri
La Breakthrough Initiatives del magnate russo Yuri Milne finanzierà un aggiornamento del Very Large Telescope volto alla ricerca di pianeti
20 ottobre, il picco delle Orionidi, i frammenti della cometa di Halley
In agosto stiamo quasi tutti con il naso all'insù a contare le stelle cadenti di San Lorenzo. Tuttavia quello non è l'unico sciame osservabile durante
Water Harvesting: una soluzione futuristica per la mancanza d’acqua?
Circa 4 miliardi di persone sulla terra hanno accesso limitato all’acqua e oltre 1.7 milioni persone all’anno muoiono per carenza di acqua o per la
Forma dell'Universo: un'introduzione

"Spiegare un singolo fenomeno può coinvolgere molte, se non tutte, leggi fondamentali [della Fisica]. Forse, il primo problema in Fisica che l'Uomo ha provato a risolvere per pura

0 pensieri riguardo “Di chi è lo spazio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: