Planet 9: forse ci siamo quasi

E’ passato quasi in sordina l’annuncio di Mike Brown: nella fascia di Kuiper è stato trovato un oggetto massiccio che si trova esattamente dove ci si aspetta che sia se esistesse Planet Nine.

Ecco il tweet del professor Brown:

 

CeV7N2EVIAEq-NI

Nell’immagine allegata al tweet è indicato come uo3L91. L’unica ulteriore informazione arrivata dal professor Brown è che questo oggetto è molto poco probabile che sia un falso (errore dell’ordine dello 0,001%).

Non appena avverrà la pubblicazione ufficiale verrà tempestivamente pubblicata qui, su Cronache dal Silenzio.

Per chi non lo sapesse, Mike Brown è colui che ha annunciato la possibilità che ci sia un nuovo pianeta nel sistema solare (chiamato per ora Planet 9 appunto), oltre ad essere colui che ha proposto l’abbassamento di Plutone al rango di pianeta nano (non a caso su Twitter si chiama @Plutokiller).

Si è parlato di Planet 9 anche qui e qui.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

L'esperimento Proto-Sphera
Vi capita mai di pensare, quando guardate le stelle o mentre vi godete il calore del sole, che state ricevendo l'energia erogata da milioni di atomi che si sono fusi nel nucleo di una stella
Plutone di nuovo un pianeta? Alan Stern propone una nuova definizione
Ad alcuni il fatto che Plutone sia stato declassato a pianeta nano da pianeta vero e proprio continua a non andare giù. La proposta del planetologo
Il Sole è nato in un sistema binario? Forse sì
Un nuovo studio, pubblicato da Steven Stahler e Sarah Sadavoy dell'università di Berkeley e di Harvard, sembra indicare che tutte le stelle, e quindi anche il nostro Sole,
L'Angolo dei Paradossi: il paradosso di Anfibio
Cari utenti,
da oggi vorremmo presentarvi una nuova curiosa rubrica. Questa volta non parleremo di buchi nere, stelle di neutroni o asteroidi ma bensì dei paradossi.
Ma
Materia Oscura: la velocità delle galassie può farne a meno
I ricercatori della Case Western Reserve University dell'Ohio hanno trovato una nuova relazione che spiega l'accelerazione delle stelle nelle galassie a spirale
Un campo magnetico artificiale per far tornare l'acqua su Marte
Attualmente, l'atmosfera marziana è piuttosto sottile: poco densa e poco ricca di ossigeno, oltre ad essere continuamente bombardata da raggi cosmici e venti
Nakhliti e vulcani marziani: nuovi importanti indizi sulla loro storia
Un nuovo studio pubblicato su Nature a prima firma B.E. Cohen fornisce importanti ed innovativi indizi sull'evoluzione dei vulcani marziani e sull'origine

0 pensieri riguardo “Planet 9: forse ci siamo quasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: