1631: Il primo transito di Mercurio documentato

Il mattino del 7 novembre 1631 l’astronomo Pierre Gassendi osservò e documentò il transito di Mercurio dal suo osservatorio a Parigi. Si tratta del primo transito ad essere stato osservato nel corso della storia.

PierreGassendi
Pierre Gassendi

La strumentazione utilizzata era semplice ma funzionante. Affiacanto dal filosofo François de La Mothe Le Vayer, in una stanza buia ha proiettato l’immagine del Sole su uno schermo utilizzando un piccolo telescopio (a pochi anni prima, nel 1609, risale l’inizio delle osservazioni con telescopio da parte di Galileo) ed un cerchio graduato posto su di esso per misurare il tempo durante il moto del Sole.

Lottando con le nubi che andavano e venivano, Gassendi riuscì a determinare che si trattava di Mercurio e non di una macchia solare a causa dell’elavata velocità di spostamento.

Gassendi sapeva che sarebbe dovuto avvenire il transito su indicazione di Keplero, che affermava si sarebbe verificato tra le 13 e le 14 di pomeriggio, ma suggeriva anche che a causa dell’incertezza era meglio iniziare le osservazioni nei giorni precedenti per essere sicuri di non perderlo.

Nella seguente figura è possibile osservare il disegno originale di Gassendi che traccia le posizioni occupate da Mercurio durante il transito.

492px-Gassendi_mercurio

[1] UAI, Transito di Mercurio sul Sole 1631

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

La lotta tra l'uomo ed il bradipo, immortalata nelle impronte fossili
Tra i 10.000 ed i 15.000 anni fa, un bradipo terricolo gigante (un grosso animale ormai estinto) camminava tranquillo nel White Sands National Monument,
Rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico
Per la prima volta è stata rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico ad alte energie utilizzando l'esperimento IceCube in Antartide. Lo studio su Science.

I neutrini
Cos'è l'equinozio d'Autunno
Oggi, 23 settembre 2017 alle 03:54, ricorre l’equinozio d'autunno. Ma perché esiste una data precisa che indica la variazione di stagione?
Non tutti sanno, forse, che l’inizio di una stagione
Quando l'allievo supera il maestro: il successo dei lander di Hayabusa2
Successo per i rover MINERVA-II1 di Hayabusa2: sganciati dalla sonda verso la superficie dell'asteroide (162173) Ryugu, sono correttamente atterrati
Storia universale della natura e teoria del cielo
Immanuel Kant aveva ventisette anni  quando lesse una recensione del libro "An original Theory of the universe" dell'inglese Richard Wright. Era il 1751 e il giovane Kant,
5 curiosità su Isaac Newton
Ormai è diventato un'icona della scienza, dopo essere stato un matematico, fisico, filosofo naturale, astronomo, teologo e alchimista inglese, Isaac Newton è celebrato come il più grande scienziato
Il premio nobel per la Fisica 2017
Che il premio nobel 2016 per la Fisica andasse a LIGO per le onde gravitazionali sembrava quasi scontato, eppure così non è stato. In realtà alle onde gravitazionali non poteva proprio

0 pensieri riguardo “1631: Il primo transito di Mercurio documentato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: