1631: Il primo transito di Mercurio documentato

Il mattino del 7 novembre 1631 l’astronomo Pierre Gassendi osservò e documentò il transito di Mercurio dal suo osservatorio a Parigi. Si tratta del primo transito ad essere stato osservato nel corso della storia.

PierreGassendi
Pierre Gassendi

La strumentazione utilizzata era semplice ma funzionante. Affiacanto dal filosofo François de La Mothe Le Vayer, in una stanza buia ha proiettato l’immagine del Sole su uno schermo utilizzando un piccolo telescopio (a pochi anni prima, nel 1609, risale l’inizio delle osservazioni con telescopio da parte di Galileo) ed un cerchio graduato posto su di esso per misurare il tempo durante il moto del Sole.

Lottando con le nubi che andavano e venivano, Gassendi riuscì a determinare che si trattava di Mercurio e non di una macchia solare a causa dell’elavata velocità di spostamento.

Gassendi sapeva che sarebbe dovuto avvenire il transito su indicazione di Keplero, che affermava si sarebbe verificato tra le 13 e le 14 di pomeriggio, ma suggeriva anche che a causa dell’incertezza era meglio iniziare le osservazioni nei giorni precedenti per essere sicuri di non perderlo.

Nella seguente figura è possibile osservare il disegno originale di Gassendi che traccia le posizioni occupate da Mercurio durante il transito.

492px-Gassendi_mercurio

[1] UAI, Transito di Mercurio sul Sole 1631

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

In arrivo l'Asteroid Day 2017
Il 30 giugno prossimo si terrà la terza edizione dell’Asteroid Day, evento internazionale per gli appassionati di asteroidi e per coloro che li temono.



In occasione dell’evento tutte
Un laboratorio a portata di smartphone
Forse non potrà ancora fare il caffè espresso però da oggi il nostro smartphone si trasforma in un perfetto laboratorio di fisica.

Grazie a Phyphox, acronimo per PHYsics PHOne eXperiment,
Le 365 foto del Sole nel 2016

L'ESA ha pubblicato una foto del Sole per ogni giorno del 2016. Le fotografie sono state scattate dal satellite Proba-2. Lo strumento SWAP a bordo del satellite lavora nell'Ultravioletto
L'IAU riconosce i primi 227 nomi delle stelle: elenco completo
Molte delle stelle che conosciamo e delle quali diamo per scontato i nomi non hanno in realtà mai ricevuto il loro nome in maniera ufficiale dalla International
Dodekatheon: ecco la copertina in esclusiva del 4° capitolo dell'Onniologo
Come annunciato da qualche settimana sulla nostra pagina Facebook, Cronache dal Silenzio è stato scelto per ospitare il Cover Reveal del quarto
Come funziona un propellente per lanci spaziali?
Il lancio di un razzo o di un missile avviene sprigionando enormi quantità di gas, attraverso reazioni chimiche di combustione generate dai propellenti. Che tipo di sostanze
La stella di Scholz e le comete degli uomini di Neanderthal
Altro che "stelle fisse": le stelle si muovono, e anche molto, all'interno della propria galassia. La stella di Scholz passò a meno di un anno luce dal Sole

0 pensieri riguardo “1631: Il primo transito di Mercurio documentato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: