Ventuno anni e non sentirli: si apre la nuova stagione di Superquark

Da mercoledì 13 luglio 2016 alle ore 21.20 su Rai Uno torna Superquark, la migliore trasmissione di divulgazione scientifica della televisione italiana. 

1467635588362superquark_studio.jpg

Un po’ tutti gli italiani appassionati di scienza devono qualcosa della loro passione a Piero Angela ed al suo SuperQuark. Nonostante sia giunto alla sua ventunesima edizione e i canali della televisione siano aumentati a dismisura, SuperQuark resta senz’altro la trasmissione scientifica più amata dal pubblico italiano nonché la più curata dal punto di vista scientifico e dell’intrattenimento.

Quest’anno SuperQuark ci farà compagnia per 8 settimane, a partire da mercoledì 13 luglio e sarà trasmesso anche in HD.

Le otto puntate saranno aperte come sempre da un documentario naturalistico prodotto dalla BBC: “La Caccia” esplora il mondo della predazione, un atto che in natura è decisivo per la lotta tra la vita e la morte delle specie animali.

Come si legge sul sito della trasmisssione “questa serie osserva da vicino le sorprendenti tecniche dei predatori e delle prede, esaminando le sfide che gli animali devono affrontare e le tattiche da impiegare.   Le strategie di predatori e prede sono influenzate dal luogo in cui vivono, quindi ciascun episodio si concentra su un habitat specifico: savana, giungla o oceano. In modo audace e in stile cinematografico, questa serie segue alcuni dei più determinati, specializzati e scaltri predatori esistenti in natura, e le loro prede altrettanto astute e sfuggenti.

Nella prima puntata il demografo Antonio Golini ci spiegherà come la demografia possa prevedere i cambianti della società, e Gianluca Ferrari racconterà come l’Italia guidi una forza internazionale per proteggere il patrimonio artistico nelle zone a rischio.

Alberto Angela ci accompagnerà nella Basilica di San Clemente e di Castel Sant’Angelo, due grandi ricchezze del patrimonio storico ed artistico di Roma.

Materiali intelligenti come la spugna cuore, le ricerche sui nati digitali e tanto altro saranno presentate dagli inviati di SuperQuark negli Stati Uniti. Si parlerà di vaccini, di sistema linfatico del cervello, di energia solare, di sale, di nuove tecnologie per il learning machine e molto altro.

Non mancheranno anche le rubriche:

  • Sessualità con Emmanuele Jannini;
  • Tecnologia con Roberto Cingolani;
  • Scienza in cucina con Elisabetta Bernardi;
  • Dietro le quinte della storia con Alessandro Brabero;
  • Polvere di Stelle con Giovanni Bignami;
  • Esperimenti in studio con Paco Lanciano

Insomma, come sempre ci sarà moltissimo da imparare e nulla da potersi perdere: da mercoledì tutti incollati alla televisione!

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

6 GIF che parlano della meteorologia di Marte


Le immagini di Marte spesso ci danno l'impressione che Marte sia un pianeta morto e statico, caratterizzato solamente da qualche sporadica tempesta di sabbia. In realtà
Rømer e la scoperta della velocità della luce
Oggi diamo quasi per scontato che la velocità della luce sia finita, nonostante molto elevata (circa 300.000 km/s) ma in passato ci sono stati pareri discordanti, dovuti anche
Il premio Nobel per la Fisica 2016
Che il premio nobel 2016 per la Fisica andasse a LIGO per le onde gravitazionali sembrava quasi scontato, eppure così non è stato. La commissione di Stoccolma ha infatti scelto come
La lotta tra l'uomo ed il bradipo, immortalata nelle impronte fossili
Tra i 10.000 ed i 15.000 anni fa, un bradipo terricolo gigante (un grosso animale ormai estinto) camminava tranquillo nel White Sands National Monument,
Backyard Worlds: Planet 9 - Tutti possiamo cercare il nono pianeta
Backyard Worlds: Planet 9 è il progetto citizen science del sito Zooniverse finanziato dalla NASA volto alla ricerca di nane brune e nono pianeta del
Kepler-1625b-I: la prima candidata Esoluna
La ricerca dei pianeti extrasolari è attualmente una delle maggiori sfide tecnologiche in campo astrofisico, in quanto richiedono enorme precisione della strumentazione e grande
L'Angolo dei Paradossi: Il dilemma del coccodrillo

Un coccodrillo aveva afferrato un bambino che stava giocando sulle rive del Nilo. La madre implorò il coccodrillo di restituirglielo. "Certo" disse il coccodrillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: