Il radiotelescopio cinese FAST entra in funzione

Il 25 settembre scorso è stato inaugurato il Five hundred-meter Aperture Spherical Telescope, il nuovo radiotelescopio cinese. Si tratta del radiotelescopio più grande al mondo e permetterà di ricavare moltissime informazioni dall’universo.

FAST, noto anche come Tianyan, “occhio del cielo”, è stato progettato per circa venti anni e costruito in soli cinque anni. L’enorme specchio è costituito da 4450 sezioni di alluminio, per un totale di 785.000 metri quadrati. Il diametro supera di 200 metri quello di Arecibo (300 metri), e FAST è inoltre decisamente più sensibile e potente, rendendolo lo strumento attualmente più desiderabile al mondo per un radioastronomo.

Tuttavia strumenti così grandi hanno anche un altro rovescio della medaglia: il FAST, come Arecibo, non sono liberamente orientabili e possono puntare solo ad una porzione ben precisa di cielo. Ciò fa sì che sia necessaria una collaborazione tra radiotelescopi per poter coprire tutto il cielo e generare quelle che vengono chiamate tra gli astronomi survey, ossia la rassegna e mappatura di una determinata classe di oggetti nel cielo: in tal senso svolgerà sicuramente un ruolo determinante anche il nostro Sardinia Radio Telescope.

Per tre anni il radiotelescopio sarà dedicato a misure di calibrazione, dopodiché diventerà una struttura di accesso internazionale.

La Cina in questi anni si sta affermando sempre più come una potenza anche scientifica, basti pensare al programma Tiangong che mira alla costruzione di una Stazione Spaziale Cinese o alla lunga serie di satelliti dediti all’osservazione metereologica e solare.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Il quinto stato della materia
Questo grafico rappresenta la variazione di densità di una nuvola di atomi che viene raffreddata (andando da sinistra verso destra) fino a temperature prossime allo zero assoluto. Possiamo
Stephen Hawking: chi era
14 marzo 2018, muore Stephen Hawking. Astrofisico teorico, cosmologo, divulgatore e paladino per i diritti dei disabili, Hawking è stato probabilmente l'astrofisico più celebre dei nostri tempi.
2017 BQ6, tutti i primi scatti dell'asteroide
Il 7 febbraio scorso l'asteroide 2017 BQ6 è passato ad appena 6,6 volte la distanza Terra-Luna dalla Terra. Ecco tutte le immagini ottenute tramite l'antenna radio della NASA
Che cosa sono e da dove vengono le comete?
Le comete sono degli oggetti con una lunga tradizione di osservazioni, che spesso si mescola alla storia, alla mitologia ed ai racconti popolari, a causa del loro aspetto spettacolare
Mappe termiche di Deimos e Phobos dalla Mars Odyssey
Lo strumento THEMIS (Thermal Emission Imaging System), a bordo della sonda Mars Odyssey, ha permesso di costruire delle mappe di emissione termica delle due lune marziane
1,2,3 stella: quando una supergigante scompare.
Avete capito bene, un stella scomparsa. No non è un thriller astronomico e neanche uno scherzo, si tratta di una vera e propria supergigante rossa grande 25 volte quanto
Terremoti e trivelle: che legame c'è?
Tra le varie discussioni che accendono i social ce n'è una che va molto di moda in periodi in cui si verificano episodi sismici: la relazione causale tra questi episodi e la presenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: