14 Novembre: la Superluna più grande dal 1948

Il prossimo lunedì 14 novembre la Luna offrirà uno spettacolo insolito: la Superluna sarà veramente super, raggiungendo le dimensioni maggiori che raggiungerà fino al 2034.

supermoonnov2016
Confronto tra le dimensioni della Superluna del 14 novembre e la Luna piena del 22 aprile 2016. Credit: Gianluca Masi/VirtualTelescope

La Superluna indica quel momento in cui si ha la concomitanza di due eventi: la minima distanza Terra-Luna (perigeo) ed il plenilunio. In questa situazione infatti le dimensioni apparenti della Luna risultano di molto accresciute. Lunedì il perigeo sarà in particolare alle 12:24 e la distanza sarà di 384400 km, ed il plenilunio circa due ore più tardi. Le dimensioni del disco lunare appariranno circa il 12% più grandi, ma difficilmente questa differenza può essere notata senza l’ausilio della fotografia (si veda ad esempio la figura qui sopra).

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

5 legami tra Tolkien, Il Signore degli Anelli e la scienza
Il 3 gennaio 1892 nasceva J.R.R. Tolkien, filologo e scrittore inglese autore del celeberrimo Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. La sua mitologia ha influenzato
Mappe termiche di Deimos e Phobos dalla Mars Odyssey
Lo strumento THEMIS (Thermal Emission Imaging System), a bordo della sonda Mars Odyssey, ha permesso di costruire delle mappe di emissione termica delle due lune marziane
Titano: due nuovi studi pubblicati grazie ai dati di Cassini
Un gruppo di ricercatori della Cornell University ha pubblicato due nuovi studi su Titano, la luna più grande di Saturno, condotti grazie ai risultati della
C'è vita là fuori? Le basi dell'Astrobiologia
La ricerca della vita al di fuori della Terra continua ad essere uno dei temi più ricorrenti nella ricerca scientifica in ambito spaziale, in particolare nell'esplorazione
Un nuovo TNO ci dà nuovi indizi su Planet 9
Un team internazionale di astronomi ha rivelato la presenza di un nuovo oggetto trans-nettuniano la cui strana orbita potrebbe essere un'ulteriore evidenza della presenza di
Un campo magnetico artificiale per far tornare l'acqua su Marte
Attualmente, l'atmosfera marziana è piuttosto sottile: poco densa e poco ricca di ossigeno, oltre ad essere continuamente bombardata da raggi cosmici e venti
Hawaii: esploso il vulcano Kilauea
Le prime ore della mattina di oggi sono state piuttosto turbolente per i cittadini hawaiiani, che seppur evacuati per tempo, hanno visto esplodere il Kilauea, uno dei più noti vulcani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: