Polaris Flare: un grattacapo cosmico fotografato da Herschel

Copyright ESA and the SPIRE & PACS consortia, Ph. André (CEA Saclay) for the Gould’s Belt Survey Key Programme Consortium, and A. Abergel (IAS Orsay)

Polaris Flare non è veramente un “flare”, ma è il nome di una misteriosa regione di polveri e gas osservabile nella costellazione dell’Orsa Minore, nella direzione della stella Polare. Polaris Flare è situata a circa 490 anni luce di distanza dalla Terra, ed è stata fotografata dall’osservatorio spaziale Herschel dell’ESA nel 2011 (tramite lo Spectral and Photometric Imaging Receiver nell’Infrarosso, tra 250, 350 e 500 micron) ed i fotogrammi sono stati qui ricomposti e colorati.

Decine di filamenti interestellari si intrecciano in questa nube ed ognuno di essi si può estendere anche per decine di anni luce nello spazio interstellare e  nelle parti più dense della regione si possano spesso trovare stelle neonate. All’interno della nube si possono trovare vari aggregati di materiale più denso, ma nessuno di essi sembra essere il seme di future stelle. Per come sono adesso, i filamenti semplicemente non sono abbastanza massivi da supportare la formazione stellare.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

La curva di luce di TRAPPIST-1, ovvero: come funziona il metodo dei transiti?
Esistono diversi modi per scoprire un pianeta extrasolare e determinarne le proprietà di interesse. Uno di questi, e quello per ora più fruttuoso,
2017 BQ6, tutti i primi scatti dell'asteroide
Il 7 febbraio scorso l'asteroide 2017 BQ6 è passato ad appena 6,6 volte la distanza Terra-Luna dalla Terra. Ecco tutte le immagini ottenute tramite l'antenna radio della NASA
Backyard Worlds: Planet 9 - Tutti possiamo cercare il nono pianeta
Backyard Worlds: Planet 9 è il progetto citizen science del sito Zooniverse finanziato dalla NASA volto alla ricerca di nane brune e nono pianeta del
20 Luglio 1969: 48 anni dal primo allunaggio


Il 20 Luglio 1969, alle ore 21:19 italiane, il modulo lunare "Eagle" toccava la superficie lunare.
Poche ore più tardi, l'astronauta Neil Armstrong, comandante della missione,
Tre sonde nell'aurora

Il 2 marzo 2017 tre missili NASA sono stati lanciati in Alaska durante una spettacolare aurora boreale per lo studio delle interazioni del vento solare con l'alta atmosfera e ionosfera terrestre.
I
Rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico
Per la prima volta è stata rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico ad alte energie utilizzando l'esperimento IceCube in Antartide. Lo studio su Science.

I neutrini
Il volo del pipistrello, ovvero come funziona un sonar
L'ecolocalizzazione, o biosonar, è un metodo sviluppato da alcuni animali notturni, come pipistrelli e alcuni uccelli, per orientarsi nell'oscurità notturna. L'assenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: