Le dune scure di Marte fotografate dall’MRO

http://photojournal.jpl.nasa.gov/figures/PIA12289_fig1.jpg

http://photojournal.jpl.nasa.gov/jpegMod/PIA12289_modest.jpg

Le macchie scure visibili nelle fotografie sono delle tipiche dune di sabbia marziana. La maggior parte della sabbia sulla Terra è composta del minerale noto come quarzo, tendenzialmente bianco e luminoso; su Marte, tuttavia, la maggior parte della sabbia è costituita di scuro basalto, una roccia vulcanica, e per questo risultano molto più scure delle dune terrestri.

Queste fotografie sono state scattate dal Mars Reconnaissance Orbiter nel cratere di Wirtz e per la loro forma sono classificate come barcane. Il pendìo più ripido è situato sulla destra della fotografia (a Est), parzialmente in ombra, e rappresenta la direzione in cui la duna sta migrando, trasportata granulo a granulo dalla forza del vento.

Sulla maggior parte della superficie delle dune sono inoltre visibili ripples, concettualmente simili alle dune, ma molto più piccoli e più rapidi nelle migrazioni e negli spostamenti. Le striature scure sulle dune sono le impronte lasciate dai diavoli di polvere, piccoli vortici tipici di ambienti desertici, che rimuovendo lo strato di polvere adagiato sulla duna espongono all’esterno il substrato più scuro della duna.

Fonte: http://photojournal.jpl.nasa.gov/catalog/PIA12289

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

C'è Spazio Per Tutti, Rat-Man arriva sull'ISS - Recensione del fumetto
Paolo Nespoli è un grande astronauta italiano, attualmente per la terza volta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Rat-Man è il simpaticissimo
LED come lucciole? I LEC
Realizzati dai ricercatori delle Università svedesi di Umeå e Linköping coordinati da Ludvig Edman, i LEC sono un dispositivo a stato solido in grado di emettere luce.
LEC è l'acronimo di "Light-emitting
Quando i marziani si innamorano della sonda
Prima è apparso come se Marte volesse congratularsi con la sonda Mars Global Surveyor (MGS) con un volto sorridente, ora sembra che il pianeta stia dimostrando il proprio amore
Plutone di nuovo un pianeta? Alan Stern propone una nuova definizione
Ad alcuni il fatto che Plutone sia stato declassato a pianeta nano da pianeta vero e proprio continua a non andare giù. La proposta del planetologo
Eureka! Quando l'ipotesi diventa teoria
Vi sarete accorti che molto spesso i termini "teoria" e "ipotesi" vengono spesso fraintesi dai "non addetti ai lavori". Vi è ormai una confusione di massa su questi due termini,
Come studiare una superficie planetaria
"La superficie dell'asteroide è ricca di silicati", "sulla cometa sono presenti molecole organiche": quando si osserva la superficie di un oggetto del Sistema Solare, come possiamo
Il polo sud di Giove durante il flyby del 2 febbraio


Grandi cicloni ruotano attorno al polo sud di Giove, di quando in quando interrotti da ovali bianchi, in questa foto scattata dalla JunoCam a bordo della sonda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: