Perla di Giove immortalata durante il flyby

http://photojournal.jpl.nasa.gov/jpegMod/PIA21377_modest.jpg

Questa foto è stata scattata dalla JunoCam l’11 dicembre 2016, alle 9:27 PST. In quel giorno la sonda della NASA Juno stava effettuando il suo terzo sorvolo (flyby) dell’atmosfera gioviana.

La foto è stata scattata ad una distanza di 24,400 km dal livello delle nubi di Giove corrispondente ad una pressione di 1 bar, ed è stata riprocessata dall’astrofilo Eric Jorgensen. I dati della JunoCam sono infatti disponibili sul sito della missione per un’iniziativa di citizen science, alla quale tutti i cittadini sono chiamati a partecipare. L’ovale bianco in alto a sinistra è una delle famose perle di giove: degli elementi di tempesta anticiclonica che circolano più o meno ciclicamente tra le bande del gigante gassoso.

Queste tempeste variano nel tempo, compaiono, si dissipano, si scontrano e si fondono tanto che dal 1986 il numero di questi ovali bianchi è variato tra 6 e 9 ed attualmente è pari a 8.

La JunoCam è una camera che lavora nel visibile e a colori per ritrarre le nubi di Giove e i dettagli dei poli. Si tratta di uno strumento pensato soprattutto per il pubblico che per scopi scientifici, ma può comunque aiutare a dare un contesto ai dati degli altri strumenti in modo da poterne localizzare visivamente i risultati.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Strumenti dal passato: la macchina di Anticitera
Vi siete mai chiesti quali strumenti venissero utilizzati nell'antichità per la misurazione delle fasi lunari o per il movimento dei pianeti? Se non avete mai letto niente
Mappe termiche di Deimos e Phobos dalla Mars Odyssey
Lo strumento THEMIS (Thermal Emission Imaging System), a bordo della sonda Mars Odyssey, ha permesso di costruire delle mappe di emissione termica delle due lune marziane
C'è Spazio Per Tutti, Rat-Man arriva sull'ISS - Recensione del fumetto
Paolo Nespoli è un grande astronauta italiano, attualmente per la terza volta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Rat-Man è il simpaticissimo
Vita su Marte? No, non lo sappiamo ancora
Su Marte, la vita, c'è o c'è stata in passato? La verità è che nonostante tutto, continuiamo a non saperlo. La NASA ieri ha annunciato la scoperta di antichi depositi organici
Prima immagine della nascita di un pianeta
Per la prima volta, un team di astronomi è riuscito ad osservare direttamente un pianeta in formazione attorno ad una stella, confermando anche i modelli di formazione stellare
Video a confronto che mostrano il vuoto tra Saturno e gli Anelli
Di recente la sonda Cassini ha iniziato la fase della missione denominata come Grand Finale, 22 orbite strette attorno a Saturno che porteranno alla distruzione
Tempesta solare in arrivo venerdì 8 settembre
In soli quattro giorni sono avvenuti ben tre brillamenti nella stessa regione attiva del Sole. Due di questi nella giornata di mercoledì, si temono disturbi alle telecomunicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: