Urano e Nettuno, viaggi verso i due giganti ghiacciati

Cassini verso Saturno, Juno verso Giove, New Horizons verso Plutone, Hayabusa1, Hayabusa2 e OSIRIS-REx verso asteroidi vicini, Rosetta verso la cometa 67P/ Churyumov-Gerasimenko, Dawn verso Cerere e Vesta… Insomma l’elenco è lungo, anche escludendo le decine di missioni verso Marte, ma Urano e Nettuno? Nessuno ci pensa mai?

Urano e Nettuno. Credits: NASA

L’unica sonda averli osservati da vicino è stata la Voyager 2, che li ha sorvolati ormai qualche decennio fa (nel 1986 e nel 1989). Adesso alla NASA e all’ESA si comincia a parlare seriamente di pianificare una missione verso i due giganti ghiacciati.

Se parteciperanno in misura rilevante più agenzie spaziali, l’idea è quella di lanciare due sonde gemelle verso entrambi i pianeti, che possano osservare da vicino i due giganti lanciando eventualmente delle sonde atmosferiche. Se invece dovesse essere una missione principalmente NASA, sarà probabilmente ripetuto il format di Galileo o Cassini-Huygens con priorità su Urano per la maggiore vicinanza. Il dubbio sulla partecipazione o meno dell’ESA è legato soprattutto alle tempistiche: la NASA vorrebbe lanciare per il 2030, ma in quegli anni l’ESA sarà occupata con le missioni L2 ed L3.
Una cosa è certa: la NASA è necessaria perché la lontanza dei due pianeti rende inutilizzabile l’energia solare durante le fasi orbitali ed è invece necessaria la tecnologia nucleare, prerogativa dell’agenzia statunitense.

Ancora le cose da decidere sono molte, ma finalmente si sta muovendo qualcosa ed i due pianeti più lontani nel Sistema Solare (a meno che non ci sia anche Planet Nine) potrebbero svelare molti dei misteri che ancora li avvolgono.

I 4 migliori obiettivi per il rover NASA del 2020
Nel 2020 la NASA lancerà un nuovo rover, e gli scienziati si sono pronunciati sui possibili luoghi di atterraggio di questa missione. Il cratere Jezero, il più accreditato
Cos'è il Solstizio d'Inverno
Il 21 dicembre, alle 10:44, ricorre il solstizio d'inverno. Ma perché questa data indica l'inizio della stagione fredda nei calendari?

Non tutti sanno, forse, che l'inizio di una stagione
Guida ai più grandi satelliti di Saturno
Tra le più interessanti scoperte ottenute tramite la sonda Cassini, nei 20 anni che ci ha accompagnati, sicuramente molte hanno riguardato la possibilità di vedere da vicino le
ITER: Il primo magnete superconduttore completato e "made in Italy"
Oggi, 19 Maggio 2017 è avvenuta la presentazione del primo magnete superconduttore alla ASG Superconductors situata a La Spezia, dove è stato realizzato,
Una nuova particella per il CERN di Ginevra
Di oggi la notizia della conferma sperimentale di una nuova particella fondamentale che compone le particelle e da tempo veniva cercata dagli studiosi del campo. Si chiama Ξcc++,
Video a confronto che mostrano il vuoto tra Saturno e gli Anelli
Di recente la sonda Cassini ha iniziato la fase della missione denominata come Grand Finale, 22 orbite strette attorno a Saturno che porteranno alla distruzione
Nubi di metano su Titano


Durante il flyby del 7 maggio 2017, la sonda Cassini ha osservato queste chiare nubi di metano su Titano, luna di Saturno. Le macchie scure sono invece mari e laghi di idrocarburi presenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *