Nikola Tesla: 161 anni dalla nascita

Nikola Tesla

Oggi nel lontano 1856 nasceva Nikola Tesla nella cittadina serba di Smiljan, ricordato come l’inventore del ventesimo secolo.

Eclettico, Tesla ha vissuto una vita travagliata, ricordiamo la “guerra delle correnti” che Edison gli mosse per ostacolare la diffusione della sua corrente alternata. A causa dei suoi studi sulla trasmissione di energia senza fili (ed al suo ideale per cui l’energia dovesse essere libera per chiunque; da cui “free energy“, concetto che da molti è stato completamente distorto), fu abbandonato dai suoi principali finanziatori, che portò la sua società alla bancarotta, la conseguente confisca del suo laboratorio e della Wardenclyffe Tower (torre per lo studio della trasmissione di energia elettrica a distanza), poi demolita nel 1917.

Nell’immaginario collettivo la figura di Tesla portò alla nascita dello stereotipo dello “scienziato pazzo”, sia per i suoi interessi eclettici e per l’essere un visionario proiettato in un futuro, molto lontano dalla realtà dell’epoca, che lui stesso stava contribuendo a creare, ma soprattutto a causa della sua idea di realizzare un arma, il cosiddetto “raggio della morte” (Teleforce), per l’esercito statunitense, paese di sua adozione, considerando che potesse essere un “deterrente bellico” per prevenire qualsiasi tipo di guerra.

Si è interessato dello sviluppo della corrente elettrica alternata, del trasformatore elettrico, del motore elettrico sincrono ed asincrono, dell’alternatore, della trasmissione in radiofrequenza di segnali, costruendo il primo dispositivo radiocomandato. Si è interessato di fluidodinamica inventando la sua valvola di non ritorno (valvola senza parti mobili), e la sua turbina senza pale, considerata dallo stesso la sua migliore invenzione, che fu alla base della prima centrale (idro) elettrica a corrente alternata delle cascate del Niagara, e per aver sperimentato prima di tutti la trasmissione di energia a distanza. Risulta aver registrato oltre 600 brevetti.

Statua di Nikola Tesla alle Cascate del Niagara.
Fonte

Tra le ricerche di Tesla più di “confine”  ricordiamo la trasmissione di energia a distanza, attraverso i “medium naturali”, e quindi lo sviluppo di metodi per estrarre energia dall’elettromagnetismo naturale, (sfruttare il ciclo di “carica e scarica” del condensatore terrestre), riprendendo i lavori dello scienziato Benjamin Franklin sull’elettricità atmosferica.

Amico di molti scienziati dell’epoca, tra cui ricordiamo il fisico William Crookes, sviluppatore del tubo di Crookes che genera raggi x. Quando sviluppò il suo Radiant Energy Collector, egli non si riferiva nient’altro che alle radiazioni naturali (ed ai raggi cosmici). È proprio nell’ottica della ricerca in fisica di fine ottocento-inizio novecento che vanno interpretate le ricerche di Tesla.

Ancora oggi Tesla fa parlare tanto di sé,  anche in varie pellicole cinematografiche di fantascienza come “The Prestige” in cui venne interpretato da David Bowie, e citato in “Tomorrowland“. Inoltre i suoi studi più “di frontiera” sono ripresi con l’ottica di riuscire a realizzare la sua visione di energia libera, come in questo esperimento “DIY” di trasmissione di energia a distanza, usando basse potenze, attraverso i trasformatori risonanti di Tesla (le cosiddette “Bobine di Tesla”):

La comunità scientifica lo ha omaggiato dando il suo nome alla grandezza che misura l’intensità del campo d’induzione magnetica (B) del SI.

Chiudiamo questo breve “memoriale” su Tesla con una citazione del suo libro autobiograficoLe mie invenzioni“, >>che trovate qui<<:

“Nel frattempo mi ero profondamente interessato ai fenomeni elettrici grazie alla stimolante influenza del mio professore di fisica, un uomo ingegnoso che spesso ci dimostrava i principi mediante strumenti di sua invenzione. Tra questi ricordo un dispositivo a forma di lampadina, libera di ruotare su se stessa e rivestita con fogli di alluminio, che iniziava a ruotare velocemente appena veniva collegata a una macchina elettrostatica. È impossibile per me esprimere adeguatamente l’intensità delle sensazioni che provavo assistendo alle dimostrazioni di questi misteriosi fenomeni. Ogni effetto produceva migliaia di eco nella mia mente. Volevo saperne di più di questa meravigliosa forza; desideravo sperimentare e investigare, ma allo stesso tempo mi rassegnavo all’inevitabile con il cuore pieno di dolore.”

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

3 tipi di frane sul pianeta nano Cerere
Tramite i dati della sonda Dawn della NASA è stato possibile osservare numerose frane sul pianeta nano Cerere, causate probabilmente da una significativa quantità di ghiaccio d'acqua
6 GIF che parlano della meteorologia di Marte


Le immagini di Marte spesso ci danno l'impressione che Marte sia un pianeta morto e statico, caratterizzato solamente da qualche sporadica tempesta di sabbia. In realtà
2017 BQ6, tutti i primi scatti dell'asteroide
Il 7 febbraio scorso l'asteroide 2017 BQ6 è passato ad appena 6,6 volte la distanza Terra-Luna dalla Terra. Ecco tutte le immagini ottenute tramite l'antenna radio della NASA
Water Harvesting: una soluzione futuristica per la mancanza d’acqua?
Circa 4 miliardi di persone sulla terra hanno accesso limitato all’acqua e oltre 1.7 milioni persone all’anno muoiono per carenza di acqua o per la
Fratture di fango nel terreno marziano
Numerose fotografie inviate dal rover marziano Curiosity sembrano mostrare la presenza di mud cracks, le fratture che si generano a causa del disseccamento del fango.




10 falsi miti sull'allunaggio
Fin dagli anni '70, le tesi sul complotto dell'allunaggio hanno sempre perseguitato questo evento storico. In questo articolo cerchiamo di fare un po' di debunking sui 10 principali miti
Eclissi solare USA: cos'è e come vederla in streaming
Il 21 agosto 2017 gli Stati Uniti verranno attraversati da un’eclissi totale di Sole. Sarà uno dei fenomeni astronomici più seguiti di sempre. Vediamo un po’ di cosa

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

SpaceX: CRS-10
Domani potrete seguire la diretta del lancio del Falcon9 della SpaceX.
Per la compagnia sarà il primo lancio dalla storica piattaforma LC-39A del Kennedy Space Center in Florida, la stessa che fece da
Cos'è il meccanismo di Kozai

Le comete e molti oggetti transnettuniani hanno orbite veramente strane, decisamente diverse da quelle quasi circolari dei pianeti, pur essendosi formate a partire dalla dinamica della stessa
Wendelstein 7-X uno Stellarator da Record
Il Wendelstein 7-X ha acquisito un nuovo record per gli Stellarator. Negli esperimenti scorsi il reattore ha raggiunto temperature e densità del plasma più elevate, impulsi più
NASA Space Apps Challenge: arriva l'Hackathon a Torino
48 ore ed un obiettivo: sviluppare un'app che proponga idee e soluzioni alle sfide dello Spazio e della Terra. Il 20 ed il 21 ottobre a Torino torna la NASA Space
L'atterraggio del primo stadio del Falcon9 - Rivoluzione nel modo di concepire le missioni spaziali.
Ripresa dal drone dell'atterraggio del primo stadio del Falcon9, sul nuovo "Landing Zone 1" a Cape Canaveral.
La SpaceX
C'è Spazio Per Tutti, Rat-Man arriva sull'ISS - Recensione del fumetto
Paolo Nespoli è un grande astronauta italiano, attualmente per la terza volta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Rat-Man è il simpaticissimo
Acqua liquida sotto la superficie di Marte

Lo strumento MARSIS a bordo della missione Mars Express dell'ESA ha rilevato la presenza di una riserva di acqua liquida al di sotto della regione polare sud di Marte. La scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: