2061: Il Ritorno della Cometa – Recensione del Libro

Un nonno racconta al nipotino una storia. È la sua storia e quella dell’Italia e del mondo, così come l’ha vissuta e come la ricorda. È il passaggio di testimone tra due generazioni, accomunate da antenati e pronipoti, aspettando il ritorno della cometa di Halley. I passaggi noti della cometa hanno scandito lo sviluppo della civiltà umana negli ultimi 23 secoli. È un racconto per parenti ed amici che vogliono conoscerlo meglio, e per estranei curiosi di rivivere la vita di un sessantenne nato durante il boom demografico. In fondo “questa famiglia” è una delle miriadi di famiglie che abitano il pianeta. Ma come ormai sappiamo, tutti noi abbiamo un parente in comune, una donna africana vissuta circa 150.000 anni fa. A lei è dedicato questo libro, a questa Eva mitocondriale, la madre di tutti noi.

2061: il Ritorno della Cometa non è un libro di astronomia, ma l’astronomia è sempre presente. Si tratta, come spiegato dalla quarta di copertina riportata qui sopra, di un’autobiografia che un nonno (l’autore) racconta al proprio nipotino appena nato. Alberto Amitrani racconta la propria vita con grande cura per i dettagli, per le emozioni provate e per l’evoluzione del contesto storico in cui è vissuto. Si potrebbe pensare che la nascita del nipotino sia solo una cornice per avere un pretesto per scrivere un libro sulla storia degli ultimi 60 anni, ma non è così! La bellezza di questo libro sta proprio nella sua spontaneità e genuinità: Amitrani vuole davvero raccontare la sua biografia a suo nipote e permettergli di comprendere meglio il contesto storico in cui è nato e la storia della famiglia da cui proviene. Si percepisce che l’intenzione sia questa e nessun’altra, nessun doppio fine, solo un genuino affetto di nonno nei confronti di suo nipote.

Ma allora, perché questo libro viene recensito su un sito che tratta di astronomia?

Perché appunto, l’astronomia è sempre presente. Il libro è suddiviso negli anni di vita dell’autore ed all’inizio di ogni capitolo si trova uno scorcio storico su un evento che per l’autore è stato significativo in quell’anno. L’esplorazione umana dello spazio e le grandi scoperte astronomiche degli ultimi decenni non hanno pari nella storia dell’umanità, ed Amitrani questo lo sa bene, tanto che la maggior parte degli scorci storici di inizio capitolo hanno come tema proprio l’astronomia, l’astronautica, e lo sviluppo delle scienze. Non è un caso che la Cometa di Halley sia finita proprio nel titolo di questo libro: essa infatti è vista come elemento chiave del transito tra una generazione all’altra, dal nonno al nipote, in quanto il suo passaggio è un meraviglioso evento astronomico a cui ognuno di noi difficilmente può assistere due volte nella vita.

 

Per acquistare il libro cliccate qui.

 

Una curiosità: Alberto Amitrani è il padre di Michele Amitrani, autore di fantascienza di cui lo scorso aprile abbiamo ospitato il cover reveal del quarto capitolo della sua saga di romanzi. Lo trovate qui.

 

Plutone di nuovo un pianeta? Alan Stern propone una nuova definizione
Ad alcuni il fatto che Plutone sia stato declassato a pianeta nano da pianeta vero e proprio continua a non andare giù. La proposta del planetologo
Caverne sotterranee sulla Luna: una possibilità per l'umanità?
Uno studio pubblicato su Geophysical Research Letters confirma l'esistenza di un canale lavico nell'Oceanus Procellarum, sulla Luna. Questa conferma apre
Le più belle foto dell'eclissi in USA
L'eclissi solare del 21 agosto è stata uno dei fenomeni astronomici più seguiti di sempre. Sono state scattate centinaia di migliaia di fotografie. Qui una piccola raccolta delle
Come funzionano i globi a levitazione magnetica
Vi è mai capitato di vedere uno di quei giochi costituiti da un globo, ad esempio terrestre, sospeso in aria all'interno di una struttura a semicerchio? Vi siete mai chiesti
L'Angolo dei Paradossi: il paradosso di Anfibio
Cari utenti,
da oggi vorremmo presentarvi una nuova curiosa rubrica. Questa volta non parleremo di buchi nere, stelle di neutroni o asteroidi ma bensì dei paradossi.
Ma
Perla di Giove immortalata durante il flyby

Questa foto è stata scattata dalla JunoCam l'11 dicembre 2016, alle 9:27 PST. In quel giorno la sonda della NASA Juno stava effettuando il suo terzo sorvolo (flyby) dell'atmosfera
Quando i Dinosauri facevano trekking in Abruzzo
Uno gruppo di ricercatori dell'Università di Roma La Sapienza e dell'INGV ha rinvenuto una serie di enormi impronte di dinosauro in Abruzzo, sul monte Cagno.

Appartenevano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: