Speciale Halloween: i “mostri” dell’universo

Ebbene sì, i mostri non esistono solo nei film horror o nei nostri incubi. Anche l’Universo ospita qualche “mostruoso creatura” che ci fa tremare alla sola vista! Stiamo parlando di ammassi di galassie, super stelle e pulsar sterminatrici!
Ma non perdiamoci in chiacchiere e andiamo a fare il nostro dolcetto o scherzetto!


EL GORDO, L’AMMASSO GALATTICO CHE FA TREMARE!

Immagine dell’ammasso galattico El Gordo, ripresa da Hubble Space Telescope. Credit: NASA/University of California, Davis/ESA/J. Jee

El Gordo è formato da due ammassi di galassie separati che si scontrano alla velocità di svariati milioni di km/h.
È stato chiamato così per via delle sue dimensioni; Una parte della massa è dovuta alle centinaia di galassie presenti nell’ammasso, e una buona parte è invece dovuta al gas intergalattico che riempie l’intero volume. Il resto è dovuto alla materia oscura.


J1311-3430 O MEGLIO CONOSCIUTA COME LA “PULSAR VEDOVA NERA”

Rappresentazione artistica della pulsar PSR J1311-3430, nella costellazione del Centauro: completa un’orbita attorno alla sua binaria in 93 minuti, tempo che le occorre per completare anche 2.800.000 rotazioni su se stessa.

È la pulsar più “brillante” che conosciamo per ora. Inizialmente si pensava fosse un buco nero ma poi grazie a delle rilevazioni più precise si è scoperto che si tratta di una pulsar. Il nome “vedova nera” è dovuto al fatto che la stella si nutre di parti della sua stella compagna.


R136a1: LA STELLA PIÙ MASSICCIA

 

Con una massa pari a 315 volte quella del nostro sole e con una luminosità 8 700 000 volte superiore, R136a1 si aggiudica il primato di stella più grande mai conosciuta. Presente nella costellazione del Dorado, possiamo trovarla al centro della Nebulosa Tarantola.
Si tratta di una ipergigante blu e dista da noi circa 165.000 anni luce.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Ascensore spaziale: dalla fantascienza dell'Onniologo ad una possibilità reale
Uno dei maggiori problemi dell'esplorazione spaziale è che occorre utilizzare una grande massa (il carburante) che si perde poco dopo il lancio.
Strumenti dal passato: la macchina di Anticitera
Vi siete mai chiesti quali strumenti venissero utilizzati nell'antichità per la misurazione delle fasi lunari o per il movimento dei pianeti? Se non avete mai letto niente
Il Modello Standard delle Particelle Elementari
Tutti coloro che sono appassionati di Fisica prima o poi si imbattono in concetti come Particelle Elementari, Bosone di Higgs o Modello Standard. Ma cosa significano questi
Come studiare una superficie planetaria
"La superficie dell'asteroide è ricca di silicati", "sulla cometa sono presenti molecole organiche": quando si osserva la superficie di un oggetto del Sistema Solare, come possiamo
Il complottismo deve essere tollerato?
È da tempo ormai che lo spirito di George Orwell imperversa fra la popolazione instillando dubbi e paranoie sulla popolazione. Stiamo vivendo in un'epoca dove la scienza ufficiale
Analisi dei dati topologica: un ponte tra la geometria e l'analisi dei dati
Oggi parliamo di un nuovo approccio geometrico all'analisi dei dati: l'analisi dei dati topologica.

L'intuizione al centro dell'analisi dei
Clinton vs Trump: i programmi spaziali
L'elezione del nuovo presidente statunitense è ormai estremamente vicina. Quali potrebbero essere le conseguenze di queste elezioni sui programmi spaziali della NASA e delle agenzie

2 pensieri riguardo “Speciale Halloween: i “mostri” dell’universo

  • Nov 1, 2017 in 8:30 pm
    Permalink

    Bellissimo e interessante articolo! Alla portata di tutti! Bravissimo l’articolista.
    Complimenti, e buon Halloween a tutti😈😈🤡🤡🌌🌌🌌

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: