Speciale Halloween: i “mostri” dell’universo

Ebbene sì, i mostri non esistono solo nei film horror o nei nostri incubi. Anche l’Universo ospita qualche “mostruoso creatura” che ci fa tremare alla sola vista! Stiamo parlando di ammassi di galassie, super stelle e pulsar sterminatrici!
Ma non perdiamoci in chiacchiere e andiamo a fare il nostro dolcetto o scherzetto!


EL GORDO, L’AMMASSO GALATTICO CHE FA TREMARE!

Immagine dell’ammasso galattico El Gordo, ripresa da Hubble Space Telescope. Credit: NASA/University of California, Davis/ESA/J. Jee

El Gordo è formato da due ammassi di galassie separati che si scontrano alla velocità di svariati milioni di km/h.
È stato chiamato così per via delle sue dimensioni; Una parte della massa è dovuta alle centinaia di galassie presenti nell’ammasso, e una buona parte è invece dovuta al gas intergalattico che riempie l’intero volume. Il resto è dovuto alla materia oscura.


J1311-3430 O MEGLIO CONOSCIUTA COME LA “PULSAR VEDOVA NERA”

Rappresentazione artistica della pulsar PSR J1311-3430, nella costellazione del Centauro: completa un’orbita attorno alla sua binaria in 93 minuti, tempo che le occorre per completare anche 2.800.000 rotazioni su se stessa.

È la pulsar più “brillante” che conosciamo per ora. Inizialmente si pensava fosse un buco nero ma poi grazie a delle rilevazioni più precise si è scoperto che si tratta di una pulsar. Il nome “vedova nera” è dovuto al fatto che la stella si nutre di parti della sua stella compagna.


R136a1: LA STELLA PIÙ MASSICCIA

 

Con una massa pari a 315 volte quella del nostro sole e con una luminosità 8 700 000 volte superiore, R136a1 si aggiudica il primato di stella più grande mai conosciuta. Presente nella costellazione del Dorado, possiamo trovarla al centro della Nebulosa Tarantola.
Si tratta di una ipergigante blu e dista da noi circa 165.000 anni luce.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Titano: due nuovi studi pubblicati grazie ai dati di Cassini
Un gruppo di ricercatori della Cornell University ha pubblicato due nuovi studi su Titano, la luna più grande di Saturno, condotti grazie ai risultati della
OSIRIS-REx e Bennu: si comincia



Il 17 agosto la sonda della NASA OSIRIS-REx ha ottenuto le sue primissime immagini dell'obiettivo della missione: l'asteroide Bennu. Da una distanza di 2.2 milioni di chilometri,
Un campo magnetico artificiale per far tornare l'acqua su Marte
Attualmente, l'atmosfera marziana è piuttosto sottile: poco densa e poco ricca di ossigeno, oltre ad essere continuamente bombardata da raggi cosmici e venti
L'Angolo dei Paradossi: Il dilemma del coccodrillo

Un coccodrillo aveva afferrato un bambino che stava giocando sulle rive del Nilo. La madre implorò il coccodrillo di restituirglielo. "Certo" disse il coccodrillo.
Speciale 8 Marzo: perché la scienza ha bisogno delle donne
Su iniziativa del partito socialista americano, nel 1909 venne proposta l'istituzione di una giornata della donna con l'intento di promuovere la parità dei diritti
Cambiamento climatico ed attività solare: ci sono legami?
Si tratta di un tema caldo, che scalda gli animi perché spesso intrecciato con la politica, e che scalda anche l'atmosfera del pianeta su cui abitiamo. Spesso
Prima immagine della nascita di un pianeta
Per la prima volta, un team di astronomi è riuscito ad osservare direttamente un pianeta in formazione attorno ad una stella, confermando anche i modelli di formazione stellare

2 pensieri riguardo “Speciale Halloween: i “mostri” dell’universo

  • novembre 1, 2017 in 8:30 pm
    Permalink

    Bellissimo e interessante articolo! Alla portata di tutti! Bravissimo l’articolista.
    Complimenti, e buon Halloween a tutti😈😈🤡🤡🌌🌌🌌

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: