Al via la nuova stagione di Superquark

Da mercoledì 4 luglio 2018 in prima serata su Rai Uno torna Superquark, la migliore trasmissione di divulgazione scientifica della televisione italiana. 

Un po’ tutti gli italiani appassionati di scienza devono qualcosa della loro passione a Piero Angela ed al suo SuperQuark. Nonostante sia giunto alla sua ventitreesima edizione e i canali della televisione siano aumentati a dismisura, SuperQuark resta senz’altro la trasmissione scientifica più amata dal pubblico italiano nonché la più curata dal punto di vista scientifico e dell’intrattenimento.

Della nuova stagione ancora si sa ben poco, in quanto le notizie sono poche e non ufficiali. L’unica certezza sembra essere, oltre alla data di inizio, che nella prima puntata il documentario di Alberto Angela sarà dedicato alla città di Bologna, dove esplorerà i sotterranei e le parti generalmente non visitate dai turisti.

Inoltre, un altro servizio anticipato è quello di Lorenzo Pinna che ci porterà all’ospedale Morgagni-Pierantoni per un servizio sull’utilizzo della robotica a fini chirugici negli ospedali.

Aggiorneremo questo articolo di volta in volta che verranno pubblicate ulteriori notizie. Intanto, per chi se le fosse perse, su RaiPlay è possibile guardare le puntate dell’edizione 2017.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Polaris Flare: un grattacapo cosmico fotografato da Herschel

Polaris Flare non è veramente un "flare", ma è il nome di una misteriosa regione di polveri e gas osservabile nella costellazione dell'Orsa Minore, nella
Esplosioni: Deflagrazione o Detonazione?




In natura le esplosioni sono dei fenomeni assai comuni! Un accumulo di energia chimica, nucleare o semplicemente di pressione può dare origine ad un'esplosione come avviene
Acqua liquida sotto la superficie di Marte

Lo strumento MARSIS a bordo della missione Mars Express dell'ESA ha rilevato la presenza di una riserva di acqua liquida al di sotto della regione polare sud di Marte. La scoperta
Cassini invia nuove incredibili foto degli anelli di Saturno
Le ultimissime fotografie pubblicate dal team della missione Cassini della NASA mostrano gli anelli di Saturno ad un livello di dettaglio mai visto prima.





Uno per 14 e 14 per uno: osservato il megamerging di 14 galassie
Usando il Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), un gruppo internazionale di astronomi è riuscito ad osservare l'incipit di un enorme scontro
Tempesta solare in arrivo venerdì 8 settembre
In soli quattro giorni sono avvenuti ben tre brillamenti nella stessa regione attiva del Sole. Due di questi nella giornata di mercoledì, si temono disturbi alle telecomunicazioni
Video a confronto che mostrano il vuoto tra Saturno e gli Anelli
Di recente la sonda Cassini ha iniziato la fase della missione denominata come Grand Finale, 22 orbite strette attorno a Saturno che porteranno alla distruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: