Se Planet 9 ci rendesse meno speciali

Negli ultimi giorni ha fatto molto scalpore la notizia della possibile esistenza di un nono pianeta nel sistema solare. Ma l’esistenza di questo pianeta farebbe rientrare il nostro sistema solare nella norma dei sistemi della nostra galassia, rendendolo di fatto meno peculiare.

Planet 9, come è stato (forse) provvisoriamente chiamato, avrebbe una massa 10 volte quella della Terra e si troverebbe 200 volte più lontano dal Sole rispetto a noi. A ipotizzarne l’esistenza è stato il gruppo di ricerca guidato da Konstantin Batygin e Mike Brown del Caltech (Californian Institute of Technology) a seguito di simulazioni numeriche mirate a spiegare certe anomalie nelle orbite di alcuni oggetti della fascia di Kuiper [1][2]. In particolare Brown e Batygin hanno analizzato le sei orbite visibili in figura, notando come queste fossero stranamente dirette nella stessa direzione. Attraverso le simulazioni al computer hanno rilevato che l’esistenza di Planet Nine spiegherebbe questa strana coincidenza.

pnorbits-664x395
Le linee viola sono le orbite anomale di alcuni oggetti della fascia di Kuiper che verrebbero ben spiegate dall’esistenza di Planet Nine

L’eventuale scoperta di questo pianeta sarebbe effettivamente sconvolgente, ma farebbe avvicinare il nostro sistema solare alle medie galattiche per caratteristiche dei pianeti.

Nel Sistema Solare ci sono infatti quattro pianeti interni che hanno masse terrestri e quattro esterni che hanno masse dalle 20 (Urano e Nettuno) alle 300 (Giove e Saturno) masse terrestri. Ciò fa si che nel nostro sistema solare manchino completamente pianeti di taglia intermedia (dell’ordine delle 10 masse terrestri), estremamente abbondanti nel resto dei sistemi solari della nostra galassia. Planet Nine avrebbe appunto 10 masse terrestri, diminuendo la peculiarità del nostro sistema solare.

In genere inoltre i pianeti extrasolari hanno orbite molto eccentriche (descrivono un’ellisse molto schiacciata), ed orbitano su diversi piani orbitali. Nel sistema solare, invece, le orbite risultano quasi circolari e quasi complanari. L’orbita di Planet Nine sarebbe inclinata di 30° rispetto alle altre, e sarebbe inoltre molto eccentrica, riportando anche in questo caso il sistema solare più vicino alla media.

gap-masse-pianeti-624x489
Come si vede dal grafico, nel nostro sistema solare mancano completamente i pianeti con le dimensioni più comunemente osservate, a metà strada Terra e Nettuno

Questi ragionamenti avvalorano ulteriormente l’ipotesi dell’esistenza di questo pianeta, che ora attende solo di essere trovato.

[1] La fascia di Kuiper è una regione del sistema solare che va da Nettuno a 50 UA dal Sole, costituita perlopiù da oggetti minori, quali asteroidi e sostanze allo stato solido.

[2] Qui è possibile consultare l’articolo originale

[3] Many Worlds, How planet 9 would make ours a more typical solar system

[4] Media INAF, Planet Nine, tracce di un nono pianeta, Ma quanto è grande il sistema solare

Prima immagine della nascita di un pianeta
Per la prima volta, un team di astronomi è riuscito ad osservare direttamente un pianeta in formazione attorno ad una stella, confermando anche i modelli di formazione stellare
Caverne sotterranee sulla Luna: una possibilità per l'umanità?
Uno studio pubblicato su Geophysical Research Letters confirma l'esistenza di un canale lavico nell'Oceanus Procellarum, sulla Luna. Questa conferma apre
A tutto plasma! - Parte I
Una delle ricerche più promettenti per lo sviluppo di nuovi sistemi di propulsione spaziale è quella riguardo i propulsori al plasma.
L'obiettivo dei propulsori al plasma è lo stesso dei propulsori
Il paradosso di Achille e la tartaruga
Eccoci tornati con il nostro solito articolo sui paradossi. Stavolta prenderemo in considerazione un paradosso molto famoso e conosciuto da tutti, o quasi: il paradosso di Achille
Le 365 foto del Sole nel 2016

L'ESA ha pubblicato una foto del Sole per ogni giorno del 2016. Le fotografie sono state scattate dal satellite Proba-2. Lo strumento SWAP a bordo del satellite lavora nell'Ultravioletto
L'astuto Hans - il cavallo che sapeva contare
C'è stato un tempo in cui abbiamo creduto che la comunicazione fra uomo e animale potesse avvenire veramente. Di che tempo stiamo parlando?
Nella Berlino del 1904 viveva
SpaceUp 2018: resoconto della non-conferenza pisana
Lo SpaceUp di quest'anno si è tenuto a Pisa. Sulle rive dell'Arno 2 giorni di conferenza, anzi di non-conferenza, sull'esplorazione spaziale e l'astronautica. Qui il

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

I ghiacciai pedemontani dell'isola di Ellesmere

L'immagine, ottenuta tramite il satellite Terra della NASA il 26 luglio 2009, ritrae il ghiacciaio di Turnabout, situato nell'isola canadese di Ellesmere. Si tratta di
Tutti i premi Nobel 2018
Dal 1 all'8 ottobre 2018 sono stati annunciati i vincitori dei premi Nobel di quest’anno. Di seguito tutto quello che c’è da sapere a riguardo.
Alfred Nobel, istituì il premio che porta il suo
Chang'e-4 pronta per il lancio
Continua il programma lunare cinese con il lancio della Chang'e-4 previsto per l'8 dicembre. La missione cinese atterrerà per la prima volta sul lato nascosto della Luna, fornendo informazioni
Crani delle balene come antenne
Della comunicazione delle balene sappiamo molto, ma ancora esistono molti misteri. In particolare a lungo è rimasta l’incognita del loro sistema uditivo: come fanno a sentire? Una nuova
Il Sole è nato in un sistema binario? Forse sì
Un nuovo studio, pubblicato da Steven Stahler e Sarah Sadavoy dell'università di Berkeley e di Harvard, sembra indicare che tutte le stelle, e quindi anche il nostro Sole,
Eureka! Quando l'ipotesi diventa teoria
Vi sarete accorti che molto spesso i termini "teoria" e "ipotesi" vengono spesso fraintesi dai "non addetti ai lavori". Vi è ormai una confusione di massa su questi due termini,
Premio Nobel per la chimica 2016
Annunciato oggi il premio Nobel per la chimica, assegnato a Sauvage, Stoddart e Feringa, per i loro studi sulle macchine molecolari. 



Jean-Pierre Sauvage, J. Fraser Stoddart e

0 pensieri riguardo “Se Planet 9 ci rendesse meno speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: