Se Planet 9 ci rendesse meno speciali

Negli ultimi giorni ha fatto molto scalpore la notizia della possibile esistenza di un nono pianeta nel sistema solare. Ma l’esistenza di questo pianeta farebbe rientrare il nostro sistema solare nella norma dei sistemi della nostra galassia, rendendolo di fatto meno peculiare.

Planet 9, come è stato (forse) provvisoriamente chiamato, avrebbe una massa 10 volte quella della Terra e si troverebbe 200 volte più lontano dal Sole rispetto a noi. A ipotizzarne l’esistenza è stato il gruppo di ricerca guidato da Konstantin Batygin e Mike Brown del Caltech (Californian Institute of Technology) a seguito di simulazioni numeriche mirate a spiegare certe anomalie nelle orbite di alcuni oggetti della fascia di Kuiper [1][2]. In particolare Brown e Batygin hanno analizzato le sei orbite visibili in figura, notando come queste fossero stranamente dirette nella stessa direzione. Attraverso le simulazioni al computer hanno rilevato che l’esistenza di Planet Nine spiegherebbe questa strana coincidenza.

pnorbits-664x395
Le linee viola sono le orbite anomale di alcuni oggetti della fascia di Kuiper che verrebbero ben spiegate dall’esistenza di Planet Nine

L’eventuale scoperta di questo pianeta sarebbe effettivamente sconvolgente, ma farebbe avvicinare il nostro sistema solare alle medie galattiche per caratteristiche dei pianeti.

Nel Sistema Solare ci sono infatti quattro pianeti interni che hanno masse terrestri e quattro esterni che hanno masse dalle 20 (Urano e Nettuno) alle 300 (Giove e Saturno) masse terrestri. Ciò fa si che nel nostro sistema solare manchino completamente pianeti di taglia intermedia (dell’ordine delle 10 masse terrestri), estremamente abbondanti nel resto dei sistemi solari della nostra galassia. Planet Nine avrebbe appunto 10 masse terrestri, diminuendo la peculiarità del nostro sistema solare.

In genere inoltre i pianeti extrasolari hanno orbite molto eccentriche (descrivono un’ellisse molto schiacciata), ed orbitano su diversi piani orbitali. Nel sistema solare, invece, le orbite risultano quasi circolari e quasi complanari. L’orbita di Planet Nine sarebbe inclinata di 30° rispetto alle altre, e sarebbe inoltre molto eccentrica, riportando anche in questo caso il sistema solare più vicino alla media.

gap-masse-pianeti-624x489
Come si vede dal grafico, nel nostro sistema solare mancano completamente i pianeti con le dimensioni più comunemente osservate, a metà strada Terra e Nettuno

Questi ragionamenti avvalorano ulteriormente l’ipotesi dell’esistenza di questo pianeta, che ora attende solo di essere trovato.

[1] La fascia di Kuiper è una regione del sistema solare che va da Nettuno a 50 UA dal Sole, costituita perlopiù da oggetti minori, quali asteroidi e sostanze allo stato solido.

[2] Qui è possibile consultare l’articolo originale

[3] Many Worlds, How planet 9 would make ours a more typical solar system

[4] Media INAF, Planet Nine, tracce di un nono pianeta, Ma quanto è grande il sistema solare

6 GIF che parlano della meteorologia di Marte


Le immagini di Marte spesso ci danno l'impressione che Marte sia un pianeta morto e statico, caratterizzato solamente da qualche sporadica tempesta di sabbia. In realtà
Prima immagine della nascita di un pianeta
Per la prima volta, un team di astronomi è riuscito ad osservare direttamente un pianeta in formazione attorno ad una stella, confermando anche i modelli di formazione stellare
Come funziona l'Atmosfera terrestre? - parte III
Terzo appuntamento con "Come funziona l'Atmosfera terrestre?", la serie di approfondimenti che vuole portarci a capire più a fondo il funzionamento dell’atmosfera terrestre:
Strumenti dal passato: la macchina di Anticitera
Vi siete mai chiesti quali strumenti venissero utilizzati nell'antichità per la misurazione delle fasi lunari o per il movimento dei pianeti? Se non avete mai letto niente
Non c'è 9 senza 10: il Sistema Solare oltre Planet 9
Nuovi indizi lasciano intuire la presenza di un nuovo pianeta roccioso, delle dimensioni di Marte, nella fascia di Kuiper. Lo studio è stato effettuato da Kat Volk
Forma dell'Universo: un'introduzione

"Spiegare un singolo fenomeno può coinvolgere molte, se non tutte, leggi fondamentali [della Fisica]. Forse, il primo problema in Fisica che l'Uomo ha provato a risolvere per pura
Kepler-1625b-I: la prima candidata Esoluna
La ricerca dei pianeti extrasolari è attualmente una delle maggiori sfide tecnologiche in campo astrofisico, in quanto richiedono enorme precisione della strumentazione e grande

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Bolide avvistato in Nord Italia il 30 maggio: Prime immagini e spiegazione
Il 30 maggio 2017, attorno alle 23:10, moltissime persone in un'area compresa approssimativamente tra Firenze e Milano hanno potuto ammirare uno
NGC 6231, un ammasso di neonate nello Scorpione
NGC 6231, situato a circa 5200 anni luce dalla Terra, è un soggetto incredibilmente interessante per lo studio degli ammassi stellari. Si trova infatti alla fine della fase
Eclissi di Luna gennaio 2019, gli scatti degli utenti

Quella che segue è una raccolta di tutti gli scatti dell'eclissi di Luna del 21 gennaio 2019 che sono stati inviati nella nostra Community su Facebook.



Cliccate
Il Nucleo Galattico Attivo di NGC 1448

NGC 1448 è una galassia dotata di un nucleo galattico attivo, ossia in cui il nucleo è la principale fonte di energia delle emissioni galattiche.
La galassia contiene un esempio
Uno per 14 e 14 per uno: osservato il megamerging di 14 galassie
Usando il Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), un gruppo internazionale di astronomi è riuscito ad osservare l'incipit di un enorme scontro
Dai dati alla musica: vento solare e stelle di neutroni
Quante volte vi è capitato di incappare in video come "i suoni dei pianeti", o "il suono degli anelli di Saturno"? Dei suoni intriganti, affascinanti e misteriosi.
Come funzionano i globi a levitazione magnetica
Vi è mai capitato di vedere uno di quei giochi costituiti da un globo, ad esempio terrestre, sospeso in aria all'interno di una struttura a semicerchio? Vi siete mai chiesti

0 pensieri riguardo “Se Planet 9 ci rendesse meno speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: