Dragonfly 44: una galassia di materia oscura

Utilizzando i telescopi delle Hawaii, un team di studiosi ha rilevato la presenza di una galassia composta quasi interamente di materia oscura e che per questo emette solo una debolissima luce.

dragonfly-44-00b2587bb18b8bdd15e7d7e3310b8c596.jpg

Lo studio, pubblicato su Apj letters da un team internazionale di studiosi, parla chiaro: la galassia Dragonfly 44, nella Chioma, emette una luce troppo debole per essere composta di sola materia barionica (ossia in grado di emettere luce). Perché una galassia resti unita ed il suo materiale non si disperda, infatti, è necessario che essa possieda una quantità minima di materia. In alternativa, il campo gravitazionale interno al sistema galattico sarebbe troppo debole e le stelle verrebbero facilmente catturate da galassie vicine, portando alla disgregazione della galassia.

Le stelle orbitano attorno al centro galattico ad una velocità proporzionale alla quantità di materia contenuta all’interno della loro orbita. In una galassia così debole come Dragonfly 44 le stelle più esterne dovrebbero perciò essere molto lente, e invece risultano molto più veloci del previsto. La stima degli astronomi è sbalorditiva: il 99,99% della massa di Dragonfly 44 sarebbe costituita infatti da materia oscura.

Lo studio di oggetti come questo può essere fondamentale per comprendere la risposta alla domanda che da anni attanaglia i cosmologi: che cos’è la materia oscura?

Scoperta la sorgente della nova del 1437
Alcuni astronomi coreani annotarono la visione di una nova l'11 marzo del 1437. Uno studio pubblicato su Nature e condotto da un team newyorkese ne ha identificata l'origine.



Scorpii
Dawn trova ghiaccio su Cerere


Usando i dati della missione Dawn, un team di ricercatori dell'INAF ha individuato una forte presenza di ghiaccio nel cratere Oxo, su Cerere. 
I ricercatori dell'INAF di Roma hanno
Premio Nobel per la chimica 2016
Annunciato oggi il premio Nobel per la chimica, assegnato a Sauvage, Stoddart e Feringa, per i loro studi sulle macchine molecolari. 



Jean-Pierre Sauvage, J. Fraser Stoddart e
Manuale di Fisica e Buone Maniere: recensione del libro

“Manuale di fisica e buone maniere” il racconto di occasioni perdute. Ambientato principalmente a Londra, il romanzo descrive il complesso rapporto sentimentale
2017 BQ6, tutti i primi scatti dell'asteroide
Il 7 febbraio scorso l'asteroide 2017 BQ6 è passato ad appena 6,6 volte la distanza Terra-Luna dalla Terra. Ecco tutte le immagini ottenute tramite l'antenna radio della NASA
Il quinto stato della materia
Questo grafico rappresenta la variazione di densità di una nuvola di atomi che viene raffreddata (andando da sinistra verso destra) fino a temperature prossime allo zero assoluto. Possiamo
Studiare i dintorni di un buco nero con Event Horizon Telescope

Cosa succede vicino a un buco nero? Event Horizon Telescope (EHT) è una collaborazione internazionale che si sta occupando di risolvere questo enigma mediante

Un pensiero riguardo “Dragonfly 44: una galassia di materia oscura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: