La fine programmata di Rosetta

La sonda Rosetta, in orbita attorno alla cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko è prossima alla sua fine, con l’atterraggio sulla cometa programmato per venerdì 30 settembre alle 12:40 italiane.

La distanza della sonda dal Sole sta diventando eccessiva e la luce ricevuta dai suoi pannelli solari non sufficiente. Tra le varie opzioni per risolvere questo problema, il team della missione Rosetta ha selezionato quella scientificamente più produttiva: l’atterraggio sulla cometa. Questo permetterà di ottenere informazioni estremamente dettagliate sulla cometa durante la discesa.

La zona di atterraggio prevista è tra le cavità Ma’at 2 e Ma’at 3, due cavità di 130 e 140 metri di diametro. Si tratta di zone molto attive ed interessanti dalle quali si spera di ricavare una buona quantità di informazioni.

the_evolution_of_comet_pits

L’attenzione si focalizzerà sulla zona di accelerazione, una regione in cui le emissioni gassose provenienti dall’interno della cometa accelerano il moto delle polveri.

Un suicidio programmato ma ben giustificato quindi quello di Rosetta, che atterrerà sulla cometa venerdì 30 settembre 2016 alle 12:40 (±20 minuti), ora italiana. A causa della distanza Terra-Sonda, le informazioni ci arriveranno tuttavia svariati minuti dopo, circa 40.

Per approfondire:

AstronautiNews, Rosetta: la guida completa all’atterraggio sulla cometa

Qui un testo di approfondimento sulle comete di Albino Carbognani, dell’Osservatorio Astronomico della Valle D’Aosta

Sapevi che il compositore Vangelis ha composto un album dedicato alla missione Rosetta? Lo trovi qui

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Le più belle foto del mese - Dicembre 2016
Sono qui raccolte le più belle immagini di dicembre pubblicate quotidianamente sulla pagina facebook di questo blog. Cliccate sulle immagini per vederne la descrizione e mettete
2022: Red Nova visibile ad occhio nudo dalla Terra
KIC 9832227 è il simpatico nome di un sistema binario di stelle che si prospetta collideranno nel 2022. L'evento sarà luminosissimo, visibile anche ad occhio nudo dalla
Video a confronto che mostrano il vuoto tra Saturno e gli Anelli
Di recente la sonda Cassini ha iniziato la fase della missione denominata come Grand Finale, 22 orbite strette attorno a Saturno che porteranno alla distruzione
L'Angolo dei Paradossi: Il dilemma del coccodrillo

Un coccodrillo aveva afferrato un bambino che stava giocando sulle rive del Nilo. La madre implorò il coccodrillo di restituirglielo. "Certo" disse il coccodrillo.
Come funziona un propellente per lanci spaziali?
Il lancio di un razzo o di un missile avviene sprigionando enormi quantità di gas, attraverso reazioni chimiche di combustione generate dai propellenti. Che tipo di sostanze
Prima nana bruna scoperta grazie a Backyard Worlds: Planet 9
Backyard Worlds: Planet 9 è il progetto citizen science del sito Zooniverse finanziato dalla NASA volto alla ricerca di nane brune e nono pianeta del Sistema
L'ultimo viaggio di Stephen Hawking
Venerdì scorso è avvenuta la cerimonia in cui sono state interrate le ceneri di Stephen Hawking presso l'Abbazia di Westminster, dove giacciono le spoglie di Newton e Darwin.
A seguito

Un pensiero riguardo “La fine programmata di Rosetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: