5 curiosità su Isaac Newton

Ormai è diventato un’icona della scienza, dopo essere stato un matematico, fisico, filosofo naturale, astronomo, teologo e alchimista inglese, Isaac Newton è celebrato come il più grande scienziato di tutti i tempi.
Anche la sua presidenza alla Royal Society (la più antica associazione scientifica mai esistita) ha contribuito a renderlo un uomo di scienza rispettato da tutti, in tutte le epoche.

Oltre alla sua vita e alle sue opere, ricordiamo tutti la famosa leggenda che raccontò Voltaire, la mela che cadde sulla testa di Newton e che diede inizio al concepimento del concetto di gravità. Ma questa non è l’unica curiosità. Cosa possiamo raccontare ancora?
Eccovi 5 curiosità su Newton:

  • Carl Friedrich Gauss (matematico, astronomo e fisico tedesco) riservò solo a Newton, tra i matematici che lo avevano preceduto, il titolo di summus (sommo – matematico di alto grado):
  • L’epitaffio sul sepolcro di Newton recita queste parole “Let mortals rejoice that such and so great at ornament to human kind has been” (Possano i mortali gioire del fatto che un così grande ornamento dell’umanità è esistito);
  • Oltre ad essere un tipo estremamente distratto, Newton era anche un tipo molto solitario e si curava poco degli avvenimenti che accadevano intorno a lui. Quando si ritrovava assorto nelle sue riflessioni matematiche era capace di estraniarsi da tutto, anche dai suoi bisogni, tanto che saltando i pasti fece ingrassare il suo gatto, mentre lui si ammalò.
  • Nessuna donna venne mai corteggiata dallo scienziato, se non quella fortunatissima e bellissima nipote Catherine Conduitt. Voltaire ironicamente disse che gran parte della popolarità di Newton era dovuto alla bellezza di sua nipote.
  • Il suo carattere suscettibile lo portava ad avere aspre dispute, con toni arroganti. Famosa infatti la disputa con Leibniz.L’oggetto del contendere era la paternità del calcolo differenziale, la cui origine poteva essere fatta risalire sia al metodo delle differenze di Leibniz, sia al metodo delle flussioni di Newton.

Ed eccovi una curiosità bonus:
Pare che il gatto di Newton, fosse un tantinoirrequieto” quando lo scienziato si trovava all’opera nel suo laboratorio, tanto che lo indusse a creare il primo prototipo di gattaiola (porta per gatti,piccola apertura posta sul fondo dei portoni, in particolar modo di quelli in legno delle antiche cantine, che permette il libero passaggio dei felini domestici).

 

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

La fisica dell'E-ink, l'inchiostro degli ebook reader
L'idea è nata negli anni '70, ma il suo brevetto ed il suo utilizzo commerciale inizia nel 1996. L'inchiostro elettronico, o e-ink è attualmente il metodo più diffuso
Nakhliti e vulcani marziani: nuovi importanti indizi sulla loro storia
Un nuovo studio pubblicato su Nature a prima firma B.E. Cohen fornisce importanti ed innovativi indizi sull'evoluzione dei vulcani marziani e sull'origine
Fratture di fango nel terreno marziano
Numerose fotografie inviate dal rover marziano Curiosity sembrano mostrare la presenza di mud cracks, le fratture che si generano a causa del disseccamento del fango.




Manuale di Fisica e Buone Maniere: recensione del libro

“Manuale di fisica e buone maniere” il racconto di occasioni perdute. Ambientato principalmente a Londra, il romanzo descrive il complesso rapporto sentimentale
William Herschel: l'uomo che contò le stelle
Sir Frederick William Herschel (Hannover, 15 Novembre 1738 - Slough, 25 Agosto 1822) è uno dei personaggi chiave dell'astronomia.

Influenzato dal padre musicista, William
Cos'è il Solstizio d'Estate
Il 21 giugno 2018, alle 12:07, ricorre il solstizio d'Estate. Ma perché questa data indica l'inizio della stagione calda nei calendari?

Non tutti sanno, forse, che l'inizio di una stagione
Breve storia del telescopio spaziale Hubble
È il 24 Aprile del 1990, tira un'aria fredda nel complesso di lancio 39, presso il John F. Kennedy Space Center. Le persone sono in visibilio e c'è una tale confusione in giro

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Le 365 foto del Sole nel 2016

L'ESA ha pubblicato una foto del Sole per ogni giorno del 2016. Le fotografie sono state scattate dal satellite Proba-2. Lo strumento SWAP a bordo del satellite lavora nell'Ultravioletto
Titano: due nuovi studi pubblicati grazie ai dati di Cassini
Un gruppo di ricercatori della Cornell University ha pubblicato due nuovi studi su Titano, la luna più grande di Saturno, condotti grazie ai risultati della
Energia Oscura e Stringhe

Di recente un articolo (che invito a leggere) ha destato l'attenzione delle comunità scientifica ed è stato scritto un post semi-divulgativo al riguardo. Proviamo a capire insieme di cosa si
William Herschel: l'uomo che contò le stelle
Sir Frederick William Herschel (Hannover, 15 Novembre 1738 - Slough, 25 Agosto 1822) è uno dei personaggi chiave dell'astronomia.

Influenzato dal padre musicista, William
Scoperto il segreto del Blob Lyman-Alfa
Un team dell'ESO ha scoperto la vera natura dei Blob Lyman-Alfa grazie all'ausilio dei telescopi ALMA e VLT.
I blob Lyman-Alfa, per gli amici LAB, sono nubi di idrogeno di incredibili
Le onde gravitazionali di LIGO mettono alla prova la Relatività Generale
Le onde gravitazionali sono l'ennesima conferma della teoria della Relatività Generale di Einstein, eppure potrebbero nascondere anche un aspetto
Onde Gravitazionali: la scoperta del secolo, dopo un secolo
Siamo nel 1916. Albert Einstein formula la sua teoria più rinomata: la Relatività Generale. Tra le altre cose, che hanno rivoluzionato la fisica e la nostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: