La Mini BFS

Elon Musk, il CEO di SpaceX non manca di stupirci dichiarando sul suo account Twitter due giorni fa che ci sarà un nuovo programma di sviluppo per acquisire le conoscenze sul nuovo design e le modalità di recupero differenti rispetto a quanto già stato sperimentato. Sono cominciati i lavori per realizzare una Big Falcon Spaceship, il secondo stadio del Big Falcon Rocket, in scala da poter montare su un Falcon9 su cui fungerà da secondo stadio.
“Puntiamo al volo orbitale verso Giugno [2019]”, continua Musk su un altro tweet .
Il motivo di ciò è principalmente per testare le nuove tecnologie, come lo scudo termico superleggero e le pinne, studiando come si comportano a regime supersonico, poiché è necessario effettuare i test direttamente a quelle velocità, e da ciò si prospetterebbe anche di rendere il Falcon9 completamente riusabile, dato che questa mini BFS si propone come secondo stadio in grado di rientrare autonomamente a terra.
Per approfondire riguardo al BFR ed alle modalità di rientro della BFS menzionate nell’ultimo aggiornamento di Settembre, vi reindirizziamo verso questo articolo.


In copertina: Rendering di come potrebbe essere la BFS, Fonte.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

C'è vita là fuori? Le basi dell'Astrobiologia
La ricerca della vita al di fuori della Terra continua ad essere uno dei temi più ricorrenti nella ricerca scientifica in ambito spaziale, in particolare nell'esplorazione
Riaccesi i propulsori della Voyager 1
Lo scorso 28 Novembre 2017 un team di ingegneri è riuscito a riaccendere i propulsori della sonda Voyager 1 dopo 37 anni di inutilizzo (1980) da quando furono usati per puntare gli
Tre sonde nell'aurora

Il 2 marzo 2017 tre missili NASA sono stati lanciati in Alaska durante una spettacolare aurora boreale per lo studio delle interazioni del vento solare con l'alta atmosfera e ionosfera terrestre.
I
N6946-BH1: storia di una supernova fallita
Dagli attuali modelli stellari risulta che le supernovae che osserviamo sono meno del previsto. Un nuovo studio, effettuato tramite Lbt, Hubble e Spitzer, potrebbe risolvere
Pan, il disco volante satellite di Saturno
Per la prima volta la sonda Cassini si è avvicinata abbastanza al piccolo satellite di Saturno Pan da permettere di osservarne dettagliatamente la superficie.

Che Pan avesse
Surge glaciali: le inondazioni dei giganti di ghiaccio
Migliaia di ghiacciai si trovano nei pressi di insediamenti umani, e negli ultimi decenni, dozzine di ondate (surge glaciali) hanno provocato morti e feriti. Una
219 nuovi esopianeti per Kepler, e siamo a 4034
La missione Kepler e poi la K2 della NASA hanno l'obiettivo di andare a caccia di pianeti extrasolari. La NASA ha fatto il punto della situazione annunciando la scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: