Il vortice polare sugli Stati Uniti

AIRS (Atmospheric Infrared Sounder) è uno strumento della NASA che lavora insieme ad AMSU (Advanced Microwabe Sounding Unit) per lo studio tridimensionale del clima e della meteorologia della Terra. I due strumenti, montati sul satellite Aqua, osservano simultaneamente l’atmosfera per avere un ampio quadro nell’infrarosso e nelle microonde da elevate altitudini fino alla superficie terrestre.

Principali parametri misurati tramite i loro dati sono la temperatura, l’umidità e la composizione atmosferica (comprese aerosol e nubi).

Nell’animazione possiamo vedere un vortice polare che dal Canada si muove verso il centro-ovest degli Stati Uniti, nell’intervallo di tempo compreso tra il 20 ed il 29 gennaio scorso. Questo vortice causa il calo delle temperature superficiali a circa -40°C. I colori indicano le temperature dell’aria a circa 4 km di altitudine (600 millibar di pressione).

Fonte: NASA JPL

Come funzionano i globi a levitazione magnetica
Vi è mai capitato di vedere uno di quei giochi costituiti da un globo, ad esempio terrestre, sospeso in aria all'interno di una struttura a semicerchio? Vi siete mai chiesti
Il Sole è nato in un sistema binario? Forse sì
Un nuovo studio, pubblicato da Steven Stahler e Sarah Sadavoy dell'università di Berkeley e di Harvard, sembra indicare che tutte le stelle, e quindi anche il nostro Sole,
Il Nucleo Galattico Attivo di NGC 1448

NGC 1448 è una galassia dotata di un nucleo galattico attivo, ossia in cui il nucleo è la principale fonte di energia delle emissioni galattiche.
La galassia contiene un esempio
DPF-Device - La Fusione ad Impulsi!
A settembre vi avevamo parlato di Proto Sphera, un approccio innovativo che riconcepisce i tokamak, le tradizionali camere di reazione, che si propone per raggiungere plasmi molto densi
Roma Tre punta gli Occhi su Giove
Venerdí 8 giugno 2018 dalle 19:00 a mezzanotte presso il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre si terrà Occhi su Giove, un evento dedicato al gigante
La Morte di Cassini
Ci siamo quasi, si avvicina uno dei momenti più tristi del 2017. La sonda Cassini ci ha regalato tantissime fotografie e dati su Saturno, ma ormai è arrivato il momento di mandarla in pensione e perciò
Tesla ed i numeri 3,6,9 - La chiave dell'energia libera?
Prima di cominciare è d'obbligo una breve introduzione, anche per inquadrare un po' Tesla e la situazione dell'epoca.
Nikola Tesla viene ricordato come lo scienziato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: