Buchi neri supermassivi: mostri nascosti nell’oscurità

Le galassie che osserviamo ospitano al loro centro un oggetto compattissimo: parliamo di una massa il cui valore può arrivare fino a di 10 miliardi di Soli , racchiusa in un volume più piccolo di quello del sistema solare. Detto così, questo fatto potrebbe lasciare indifferenti, ma basta guardare qualche numero per rendersi conto di quanto questi oggetti siano estremi.

Riproduzione artistica di un buco nero.

La Via Lattea, la nostra galassia, ha un raggio di circa 50 mila anni luce (50 milioni di miliardi di chilometri), e al suo centro si nasconde un bestione, chiamato Sgr A*, la cui massa è pari a quella di un milione di Soli. Ora, prendete questa massa e stipatela tutta in raggio pari a un centesimo della distanza tra Terra e Sole (quest’ultima pari a 150 milioni di chilometri). Fa un altro effetto, vero?  In gergo astrofisico, questi mostri si chiamano SMBHs (Super Massive Black Holes, buchi neri supermassivi) e su come si siano formati la comunità scientifica non è ancora in grado di fornire una risposta certa.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Sentinel-5P ed i nuovi dati sull'inquinamento atmosferico
Il satellite dell'ESA Sentinel-5P, lanciato il 13 ottobre scorso, ha fornito le prime mappature dell'inquinamento atmosferico. Il satellite è in realtà ancora
Che cosa sono e da dove vengono le comete?
Le comete sono degli oggetti con una lunga tradizione di osservazioni, che spesso si mescola alla storia, alla mitologia ed ai racconti popolari, a causa del loro aspetto spettacolare
Antimateria: dal laboratorio col furgone
E' risaputo che l'antimateria è difficile da gestire, appena entra in contatto con la materia innesca la reazione nucleare più efficiente di tutte trasformando se stessa e la materia
Dalla Meccanica Classica alla Teoria Quantistica dei Campi, passando per la Meccanica Quantistica
FISICA CLASSICA
La nascita della Meccanica Classica si può far risalire al 1687 con la pubblicazione dell’opera “Philosophiae
Come funziona l'Atmosfera terrestre? - Parte II
Questo è il secondo di una serie di approfondimenti che vuole portarci a capire più a fondo il funzionamento dell’atmosfera terrestre: dalla composizione dell’aria che respiriamo
2017 BQ6, tutti i primi scatti dell'asteroide
Il 7 febbraio scorso l'asteroide 2017 BQ6 è passato ad appena 6,6 volte la distanza Terra-Luna dalla Terra. Ecco tutte le immagini ottenute tramite l'antenna radio della NASA
Riaccesi i propulsori della Voyager 1
Lo scorso 28 Novembre 2017 un team di ingegneri è riuscito a riaccendere i propulsori della sonda Voyager 1 dopo 37 anni di inutilizzo (1980) da quando furono usati per puntare gli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: