104 nuovi esopianeti scoperti da Kepler

Il team della missione Kepler ha analizzato a fondo 197 possibili candidati esopianeti, convalidandone 104. Di questi, alcuni sono di particolare interesse.

k2_100planet_header.png
Illustrazione artistica del telescopio Kepler. Credit: NASA

197 candidati, 104 promossi, 30 bocciati e 63 “le faremo sapere“. Queste le pagelle risultanti dalle analisi del team di Kepler, ottenuti sfruttando in sinergia il telescopio Kepler e alcuni dei più grandi osservatori del mondo: gli hawaiiani Keck I e II, i due Gemini Observatory, l’Automated Planet Finder ed il Large Binocular Telescope.

57 di questi esopianeti si trovano in sistemi planetari multipli, e di particolare interesse sono 37 pianeti simili alla Terra per dimensioni, di raggio minore di 2 raggi terrestri. 5 di questi ricevono una quantità di radiazione simile a quella ricevuta dalla Terra.

La missione Kepler è la missione della NASA dedicata alla ricerca di esopianeti, con particolare interesse a quelli simili alla Terra. La missione si avvale del telescopio spaziale Kepler, dedicato a Keplero, lanciato il 7 marzo 2009. Il telescopio prevedeva il puntamento in una regione ben precisa del cielo in cui monitorare costantemente 145.000 stelle alla ricerca di questi pianeti extrasolari. Dal 2013 tuttavia un guasto ad un giroscopio ne ha compromesso le corrette funzionalità di puntamento. Ciò non ha portato all’interruzione del programma, ma ad un suo riadatamento alla nuova condizione, permettendo il raggiungimento di buoni risultati. Al tasso attuale di scoperte, si stima infatti che nella durata pianificata della missione (4 anni), il team di Kepler potrà scoprire in tutto tra 500 e 1000 esopianeti.

[1] J.M. Crossfield et al., 197 candidates and 104 validated planets in K2 first five fields

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico
Per la prima volta è stata rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico ad alte energie utilizzando l'esperimento IceCube in Antartide. Lo studio su Science.

I neutrini
Quando lo Spazio Esterno si avvicina
La linea di Kármán, la demarcazione tra l'atmosfera terrestre e lo spazio esterno, potrebbe essere più vicina di quanto finora ipotizzato. Un nuovo studio la pone infatti a 20 km in
Premio Nobel per la chimica 2016
Annunciato oggi il premio Nobel per la chimica, assegnato a Sauvage, Stoddart e Feringa, per i loro studi sulle macchine molecolari. 



Jean-Pierre Sauvage, J. Fraser Stoddart e
Ascensore spaziale: dalla fantascienza dell'Onniologo ad una possibilità reale
Uno dei maggiori problemi dell'esplorazione spaziale è che occorre utilizzare una grande massa (il carburante) che si perde poco dopo il lancio.
219 nuovi esopianeti per Kepler, e siamo a 4034
La missione Kepler e poi la K2 della NASA hanno l'obiettivo di andare a caccia di pianeti extrasolari. La NASA ha fatto il punto della situazione annunciando la scoperta
Bolide avvistato in Nord Italia il 30 maggio: Prime immagini e spiegazione
Il 30 maggio 2017, attorno alle 23:10, moltissime persone in un'area compresa approssimativamente tra Firenze e Milano hanno potuto ammirare uno
20 ottobre, il picco delle Orionidi, i frammenti della cometa di Halley
In agosto stiamo quasi tutti con il naso all'insù a contare le stelle cadenti di San Lorenzo. Tuttavia quello non è l'unico sciame osservabile durante

Un pensiero riguardo “104 nuovi esopianeti scoperti da Kepler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: