Clinton vs Trump: i programmi spaziali

L’elezione del nuovo presidente statunitense è ormai estremamente vicina. Quali potrebbero essere le conseguenze di queste elezioni sui programmi spaziali della NASA e delle agenzie private come la Space X?

Gli Stati Uniti svolgono da sempre un ruolo cardine nell’esplorazione del Sistema Solare, soprattutto tramite la National Aeronautics and Space Administration (NASA). Trattandosi di un’agenzia governativa è direttamente influenzata dall’amministrazione in carica, che può determinarne il budget a disposizione e la direzione che i programmi devono prendere.
Ad esempio nel 2011 il budget fornito dall’amministrazione Obama alla NASA ha di fatto causato la sospensione del programma Constellation, che avrebbe dovuto riportare l’uomo sulla Luna.

Purtroppo non è possibile sapere precisamente in anticipo come un’amministrazione si comporterà nei confronti del programma spaziale. Non è un tema che muove grandi numeri di voti, perciò i candidati tendono a mantenersi su posizioni vaghe a riguardo.

Le posizioni dei due candidati, Hillary Clinton e Donald Trump, non sembrano infatti differire particolarmente, eccetto che per alcuni punti:

  1. Trump sostiene che la NASA non si debba occupare quasi per nulla dello studio della Terra dallo spazio e che questo debba essere compito di altre agenzie. Ciò è probabilmente legato al suo scetticismo nei confronti del riscaldamento globale.
  2. Trump ha esplicitamente parlato di istituire un consiglio per le politiche spaziali guidate dal vice-presidente, la Clinton non lo ha fatto esplicitamente, anche se alcune sue affermazioni lasciano intendere la volontà di costituire un meccanismo simile per  quanto riguarda le politiche spaziali.

Ma poco o nulla si è detto riguardo alle sfide che in un modo o nell’altro si dovranno affrontare nei prossimi anni, ed in particolare riguardo all’esplorazione umana di Marte, al ritorno dell’uomo sulla Luna e al futuro della Stazione Spaziale Internazionale dopo il 2024.

Per quanto riguarda la Space X e le altre compagnie private queste non subiscono direttamente le decisioni governative (essendo appunto compagnie private), ma a poterne soffrire o guadagnare sono le eventuali collaborazioni tra queste compagnie e la stessa NASA.

Fonti:
Space.com, What Trump or Clinton would mean for space: experts weigh in

The Planetary Society, Election 2016

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Meccanica Statistica questa sconosciuta
Oggi vi voglio parlare della Meccanica Statistica, ovvero della sorellina minore, non per importanza scientifica sia ben chiaro, della più nota triade composta da Meccanica Classica,
Due galassie interagenti per Hubble


Alcune galassie sono più difficili da classificare rispetto ad altre. Qui, la fotocamera del telescopio spaziale Hubble WFC3 ha scattatato un'incredibile fotografia di due galassie
Quando i marziani si innamorano della sonda
Prima è apparso come se Marte volesse congratularsi con la sonda Mars Global Surveyor (MGS) con un volto sorridente, ora sembra che il pianeta stia dimostrando il proprio amore
Ultima Thule: i primissimi risultati di New Horizons

New Horizons ha eseguito per la prima volta un flyby su un corpo della fascia di Kuiper, e dai dati ottenuti durante questa operazione possiamo e potremmo ottenere
InSight - approfondimento sulla missione della NASA
InSight, la nuova missione marziana della NASA è in arrivo sul Pianeta Rosso. L'obiettivo? Studiare l'interno di Marte per capirne più a fondo i processi che lo hanno
Dai dati alla musica: vento solare e stelle di neutroni
Quante volte vi è capitato di incappare in video come "i suoni dei pianeti", o "il suono degli anelli di Saturno"? Dei suoni intriganti, affascinanti e misteriosi.
Tesla ed i numeri 3,6,9 - La chiave dell'energia libera?
Prima di cominciare è d'obbligo una breve introduzione, anche per inquadrare un po' Tesla e la situazione dell'epoca.
Nikola Tesla viene ricordato come lo scienziato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: