MASCOT atterra con successo su Ryugu

Un altro successo per la JAXA: il lander MASCOT è atterrato come previsto sulla superficie dell’asteroide Ryugu, entrando in comunicazione con la base terrestre.

MASCOT è un piccolo lander (ossia, al contrario dei rover, non ha libertà di movimento ma è fermo) sviluppato dal DLR tedesco e CNES francese. Contiene quattro strumenti di osservazione (MicrOmega, MAG, CAM e MARA), che analizzeranno la superficie misurandone parametri e condizioni ambientali.

10 kg di lander che misureranno il campo magnetico, la composizione dei minerali al microscopio e la temperatura superficiale, oltre a ottenere anchd immagini della superficie.

Invero MASCOT non sarà del tutto immobile, perché potrà fare un, seppur unico, balzo durante la missione, potendosi così spostare una volta.

Uno degli obiettivi principali di MASCOT è quello di capire dove sarà più conveniente prelevare i campioni di regolite da parte della sonda Hayabusa2.

Di più su Hayabusa2 in questo approfondimento.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Quando lo Spazio Esterno si avvicina
La linea di Kármán, la demarcazione tra l'atmosfera terrestre e lo spazio esterno, potrebbe essere più vicina di quanto finora ipotizzato. Un nuovo studio la pone infatti a 20 km in
Motori come computer. Perché usare un gran numero di motori
Prima che il Falcon Heavy facesse il suo debutto nessun razzo con un così gran numero di motori è mai riuscito ad arrivare in orbita. Si può pensare che i vettori
Una nuova particella per il CERN di Ginevra
Di oggi la notizia della conferma sperimentale di una nuova particella fondamentale che compone le particelle e da tempo veniva cercata dagli studiosi del campo. Si chiama Ξcc++,
I segni dei ghiacci polari di Marte

In questa immagine prodotta dalla sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter, si può osservare un aspetto interessante di alcune regioni della superficie marziana. Il terreno  che
Hawaii: esploso il vulcano Kilauea
Le prime ore della mattina di oggi sono state piuttosto turbolente per i cittadini hawaiiani, che seppur evacuati per tempo, hanno visto esplodere il Kilauea, uno dei più noti vulcani
L'esperimento Proto-Sphera
Vi capita mai di pensare, quando guardate le stelle o mentre vi godete il calore del sole, che state ricevendo l'energia erogata da milioni di atomi che si sono fusi nel nucleo di una stella
Wendelstein 7-X uno Stellarator da Record
Il Wendelstein 7-X ha acquisito un nuovo record per gli Stellarator. Negli esperimenti scorsi il reattore ha raggiunto temperature e densità del plasma più elevate, impulsi più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: