Campi magnetici galattici

Non solo i pianeti e le stelle, ma anche le intere galassie possiedono dei campi magnetici. Certo, si tratta di soggetti molto più complessi, deboli e diffusi, la cui misura è talvolta molto complicata.

Recentemente lo strumenti HAWC+ dell’osservatorio SOFIA ha con successo analizzato il campo magnetico di alcune galassie osservando la polarizzazione della luce riflessa dai grani di polvere. Questa è un parametro importante, al pari della frequenza e dell’ampiezza, che ci può dire molto sulla storia e sul comportamento della radiazione che stiamo osservando, ed è pertanto determinata anche da ciò che influenza i grani di polvere, come il campo magnetico in cui sono immersi.

L’immagine di copertina è M82, la Galassia Sigaro, sita a 12 milioni di anni luce nell’Orsa Maggiore, in cui è evidenziato il campo magnetico centrale, perpendicolare al disco e parallelo alla direzione dei forti venti galattici. Ciò implica anche che il campo magnetico ha probabilmente un ruolo nel trasporto di tali venti, che non sono altro che l’equivalente galattico dei venti stellari.

Fonte: NASA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: