Un nuovo stato della materia

Un team internazionale di ricerca ha rilevato l’esistenza di un nuovo stato della materia, il liquido di spin quantistico.

image.jpg

Quali sono gli stati della materia? A questa domanda rispondiamo tutti con “solido, liquido e gassoso“, se siamo ben informati aggiungiamo anche il plasma. Un fisico aggiungerebbe anche un condensato di Bose-Einstein, uno stato supercritico e forse qualche altro. Ad ogni modo, da oggi bisogna aggiungere un ulteriore stato della materia alla lista: il liquido di spin quantistico (quantum spin liquid, QSL).

Era stato ipotizzato nel 1973 dal premio nobel Philip Anderson, e si tratta di uno stato basato sul concetto di frazionalizzazione degli elettroni, che generano i cosiddetti fermioni di Majorana, delle particelle teorizzate da Ettore Majorana e rilevate per la prima volta nel 2012.

La caratteristica più eclatante di questo stato della materia è il suo comportamento quando immerso in un campo magnetico. In genere gli elettroni infatti tendono a disporsi tutti nella stessa direzione quando subiscono una forza magnetica. Nel liquido di spin quantistico questo non accade, e gli elettroni restano orientati in maniera differente.
Entrare nel dettaglio della descrizione di questo stato della materia è purtroppo possibile solo ad addetti ai lavori. E scordatevi anche di poterlo osservare nella vita di tutti i giorni: l’esperimento che ha portato alla scoperta è stato effettuato in un materiale quasi bidimensionale composto da cloruro di rutenio, solitamente assente in ambiente casalingo.

[1] A. Banjeree et al, Proximate Kitaev quantum spin liquid behaviour in a honeycomb magnet, Nature Materials
[2] Le Scienze, Osservato un nuovo stato della materia
[3] Media INAF, Osservato un nuovo stato della materia

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

NASA Space Apps Challenge: arriva l'Hackathon a Torino
48 ore ed un obiettivo: sviluppare un'app che proponga idee e soluzioni alle sfide dello Spazio e della Terra. Il 20 ed il 21 ottobre a Torino torna la NASA Space
Perla di Giove immortalata durante il flyby

Questa foto è stata scattata dalla JunoCam l'11 dicembre 2016, alle 9:27 PST. In quel giorno la sonda della NASA Juno stava effettuando il suo terzo sorvolo (flyby) dell'atmosfera
Il premio nobel per la Fisica 2017
Che il premio nobel 2016 per la Fisica andasse a LIGO per le onde gravitazionali sembrava quasi scontato, eppure così non è stato. In realtà alle onde gravitazionali non poteva proprio
Giove, il gigante: introduzione
Il prossimo 4 luglio la sonda JUNO arriverà in orbita attorno a Giove. Durante l'attesa di questo avvenimento verranno pubblicati su questo blog una serie di approfondimenti riguardo il
9 giorni di silenzio da Marte
Dal 22 luglio al 1 agosto le comunicazioni con le sonde ed i rover con i quali studiamo il Pianeta Rosso saranno disattivate. Il 27 luglio Marte e Sole sono infatti in congiuzione, che vuol
Terremoti e trivelle: che legame c'è?
Tra le varie discussioni che accendono i social ce n'è una che va molto di moda in periodi in cui si verificano episodi sismici: la relazione causale tra questi episodi e la presenza
La lotta tra l'uomo ed il bradipo, immortalata nelle impronte fossili
Tra i 10.000 ed i 15.000 anni fa, un bradipo terricolo gigante (un grosso animale ormai estinto) camminava tranquillo nel White Sands National Monument,

0 pensieri riguardo “Un nuovo stato della materia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: