Sono le spade laser davvero laser?

Se pensiamo alla leggendaria saga di fantascienza di Star Wars la prima cosa che ci viene in mente sono sicuramente i cavalieri Jedi, con le loro spade laser. Vediamo come e se sarebbe realizzabile un’arma simile.

Partiamo da cosa è un laser. Un laser è uno strumento in grado di emettere luce coerente (o anche il nome dato alla luce coerente stessa). Per luce coerente si intende un’onda elettromagnetica che in tutti i punti mantiene un’ampiezza e una variazione temporale ben definita; al contrario una luce totalmente incoerente presenta variazioni casuali di queste due grandezze.

Ci sono alcune questioni problematiche rispetto alla tecnologia che permetterebbe l’esistenza di un’arma di questo tipo:

  • L’assenza di una superficie riflettente al termine del raggio laser: non c’è ragione per cui altrimenti un raggio laser si dovrebbe fermare di colpo invece che proseguire indisturbato, allontanandosi dalla sorgente, e quindi la spada laser fatta davvero di laser non avrebbe una lunghezza definita.
  • Le spade laser necessiterebbero di una grande quantità di energia per poter tagliare materiali solidi. Sorge allora il problema di compattare la sorgente di tale energia in uno strumento così piccolo.
  • I laser sarebbero silenziosi e non farebbero rumore nel momento in cui si scontrano. E ovviamente neanche si scontrerebbero veramente, ma passerebbero l’uno attraverso l’altro.

Appare chiaro che una spada laser non potrebbe essere fatta davvero di laser. Di cosa potrebbe essere fatta allora?

L’energia si potrebbe avere se la spada fosse fatta di plasma, uno stato della materia costituito da gas di particelle cariche elettricamente (ad esempio getti di plasma vengono utilizzati per tagliare materiali molto resistenti, come l’acciaio). Un gas di particelle cariche potrebbe anche avere la forma desiderata se si riuscisse ad utilizzare un campo magnetico adeguato. Tuttavia resterebbe il problema delle collisioni, che non potrebbero avvenire nel modo in cui avvengono nel film. Altra questione problematica continuerebbe ad essere l’energia richiesta da un tale strumento: si calcolano circa 14 megawatt di energia per tagliare una lastra di metallo, una quantità di energia che può alimentare migliaia di appartamenti contemporaneamente.

Insomma, se un giorno vorremo tagliare una lastra di metallo con una spada dobbiamo ancora farne di progressi tecnologici. Per ora gli aspiranti Jedi resteranno delusi!

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

[1] Don Lincoln, Is a Real Lightsaber Possible? Science Offers New Hope, Scientific American
[2] Simone Valesini, La Scienza della Spada Laser, Wired
[3] Physics and Star Wars, Wikipedia

 

L'esperimento Proto-Sphera
Vi capita mai di pensare, quando guardate le stelle o mentre vi godete il calore del sole, che state ricevendo l'energia erogata da milioni di atomi che si sono fusi nel nucleo di una stella
Roma Tre punta gli Occhi su Giove
Venerdí 8 giugno 2018 dalle 19:00 a mezzanotte presso il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre si terrà Occhi su Giove, un evento dedicato al gigante
L'importanza della filosofia nella ricerca scientifica
Mi trovo spesso dentro discorsi dove si "disdegna" e si declassifica la filosofia nell'ambito scientifico, come se parlare di metafisica fosse un crimine contro l'umanità.
LED come lucciole? I LEC
Realizzati dai ricercatori delle Università svedesi di Umeå e Linköping coordinati da Ludvig Edman, i LEC sono un dispositivo a stato solido in grado di emettere luce.
LEC è l'acronimo di "Light-emitting
Speciale Halloween: i "mostri" dell'universo
Ebbene sì, i mostri non esistono solo nei film horror o nei nostri incubi. Anche l'Universo ospita qualche "mostruoso creatura" che ci fa tremare alla sola vista! Stiamo parlando
La fisica della buona pizza
La cucina è un vero e proprio laboratorio di fisica da cui si può imparare molto delle leggi che la regolano. Ma è anche vero il contrario, ossia che i principi della fisica possono essere
Pint of Science 2018, ecco tutti gli appuntamenti
Anche quest'anno torna Pint of Science, l'iniziativa di comunicazione scientifica che porta i ricercatori nei locali a parlare di scienza, sorseggiando una bella birra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: