Premio Nobel per la chimica 2016

Annunciato oggi il premio Nobel per la chimica, assegnato a Sauvage, Stoddart e Feringa, per i loro studi sulle macchine molecolari. 



Jean-Pierre Sauvage, J. Fraser Stoddart e Bernard L. Feringa hanno ricevuto il premio nobel per la chimica per le loro ricerche sulle nanomacchine. Si tratta di macchine a scala microscopica che, permettono pertanto di lavorare su oggetti microscopici, con interessantissimi risvolti in ambito medico e biologico. 

Le nanomacchine hanno una storia lunga che inizia con Feynman con la sua idea di costruire macchine sempre più piccole in serie fino ad arrivare a scale microscopiche. Il processo con cui Sauvage è incappato quasi per caso, occupandosi di fotochimica, è meno meccanico e più chimico: le macchine vengono costruite attraverso processi chimici che mirano a legare le molecole in catene controllabili e plasmabili. 

I tre si sono allora messi a lavoro ed hanno affinato la tecnica, arrivando a costruire dei veri e propri motori molecolari e dispositivi in grado di svolgere numerosi lavori disparati. 

A cosa ci porteranno queste tecnologie lo potrà dire solo il tempo.

Qui un interessante libro sulla storia dei premi Nobel.

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Le nuove foto della cometa di Rosetta in HD
Può una cometa cambiare nel tempo? Vedendo le immagini spesso si ha l'impressione che quei "sassi" che orbitano nel Sistema Solare siano dei corpi deserti e sempre uguali a
Breve storia del telescopio spaziale Hubble
È il 24 Aprile del 1990, tira un'aria fredda nel complesso di lancio 39, presso il John F. Kennedy Space Center. Le persone sono in visibilio e c'è una tale confusione in giro
Speciale Halloween: i "mostri" dell'universo
Ebbene sì, i mostri non esistono solo nei film horror o nei nostri incubi. Anche l'Universo ospita qualche "mostruoso creatura" che ci fa tremare alla sola vista! Stiamo parlando
Le 7 scoperte dei primi 1000 giorni di MAVEN
A novembre 2014 la sonda della NASA MAVEN (Mars Atmosphere and Volatile EvolutioN) si è inserita nell'orbita marziana ed ha iniziato lo studio della sua atmosfera. Ecco i 7
Pan, il disco volante satellite di Saturno
Per la prima volta la sonda Cassini si è avvicinata abbastanza al piccolo satellite di Saturno Pan da permettere di osservarne dettagliatamente la superficie.

Che Pan avesse
A tutto plasma! - Respirando l'alta atmosfera
Il 5 Marzo è stato acceso per la prima volta un propulsore elettrico air breathing, cioè un propulsore elettrico in cui entra una miscela di gas attraverso una presa d'aria
Stephen Hawking: una riflessione sull'uomo
Ieri, 14 marzo 2018, è morto Stephen Hawking. Abbiamo letto messaggi, riflessioni e commemorazioni di tutti i tipi sul web, ad indicare quanto fosse una figura amata da molti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: