Pillar di luce sulla baia di Whitefish

Cosa sta succedendo nel cielo? La scorsa settimana strane luci sono state avvistate sorvolare la Baia di Whitefish sul lembo orientale del Lago Superior tra gli Stati Uniti e il Canada.

Non sicuro delle cause di tale fenomeno, l’astrofotografo Vincent Brady, originario del Michigan, ha cambiato le lenti della macchina fotografica dal fisheye al teleobiettivo e si è reso conto ben presto che stava osservando dei pillar di luce: delle linee verticali di luce generate da una sorgente a terra che riflette i cristalli di ghiaccio nella loro caduta.

Dato che la temperatura del terreno è maggiore di zero gradi Celsius, le piccole lastre cristalline si sciolgono quando raggiungono la terra, creando una base per le colonne di luce.

La luce rossa a terra viene generata da turbini di vento su l’Ile Parisienne, un’isola canadese visibile dalla baia.

Crediti: NASA

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico
Per la prima volta è stata rintracciata la sorgente di un neutrino cosmico ad alte energie utilizzando l'esperimento IceCube in Antartide. Lo studio su Science.

I neutrini
Meccanica Statistica questa sconosciuta
Oggi vi voglio parlare della Meccanica Statistica, ovvero della sorellina minore, non per importanza scientifica sia ben chiaro, della più nota triade composta da Meccanica Classica,
Ultima Thule, quando la prospettiva inganna
Pupazzo di neve o scamorza affumicata? Sembrerebbe nessuno dei due, infatti la forma di Ultima Thule è probabilmente diversa da quella che sembrava ad un primo sguardo.


Una
Guida ai più grandi satelliti di Saturno
Tra le più interessanti scoperte ottenute tramite la sonda Cassini, nei 20 anni che ci ha accompagnati, sicuramente molte hanno riguardato la possibilità di vedere da vicino le
Quando lo Spazio Esterno si avvicina
La linea di Kármán, la demarcazione tra l'atmosfera terrestre e lo spazio esterno, potrebbe essere più vicina di quanto finora ipotizzato. Un nuovo studio la pone infatti a 20 km in
Ultima Thule: i primissimi risultati di New Horizons

New Horizons ha eseguito per la prima volta un flyby su un corpo della fascia di Kuiper, e dai dati ottenuti durante questa operazione possiamo e potremmo ottenere
6 GIF che parlano della meteorologia di Marte


Le immagini di Marte spesso ci danno l'impressione che Marte sia un pianeta morto e statico, caratterizzato solamente da qualche sporadica tempesta di sabbia. In realtà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: