Il Golfo Persico dal Sentinel-3A

Il Golfo Persico, sito nell’Oceano Indiano, immortalato da questa immagine del 30 settembre 2018 dal Sentinel-3 dell’ESA, è lungo circa 1000 km e si estende per un’area di circa 250 000 km quadrati tra le coste dell’Oman, degli Emirati Arabi, Katar, Kuwait, Iran, Iraq e Arabia Saudita.  Le variazioni di colore sulla terraferma rappresentano i differenti tipi di superfici e la loro composizione: ad esempio alcune sono deserti sabbiosi mentre altri sono depositi minerari. Nella parte centrale in basso dominano le dune sabbiose localizzate nel deserto di Rubh al Khali, una delle regioni più aride del mondo.

Nella parte in alto si trova Shiraz, una delle città più popolose dell’Iran, che un tempo ospitava la produzione viticola dell’omonimo vino, e che oggi è famosa per la bellezza dei suoi giardini e moschee, nonché per la sua tradizione letteraria.

All’estrema destra dell’immagine si trova il Golfo di Oman, oggi caratterizzato dalla triste presenza di un’area quasi del tutto priva di ossigeno, probabilmente a causa dell’inquinamento dell’area.

Fonte: ESA

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Il premio Nobel per la Fisica 2016
Che il premio nobel 2016 per la Fisica andasse a LIGO per le onde gravitazionali sembrava quasi scontato, eppure così non è stato. La commissione di Stoccolma ha infatti scelto come
Dalla Meccanica Classica alla Teoria Quantistica dei Campi, passando per la Meccanica Quantistica
FISICA CLASSICA
La nascita della Meccanica Classica si può far risalire al 1687 con la pubblicazione dell’opera “Philosophiae
Rømer e la scoperta della velocità della luce
Oggi diamo quasi per scontato che la velocità della luce sia finita, nonostante molto elevata (circa 300.000 km/s) ma in passato ci sono stati pareri discordanti, dovuti anche
Come funziona l'Atmosfera terrestre? - Parte I
Questo è il primo di una serie di approfondimenti che vuole portarci a capire più a fondo il funzionamento dell'atmosfera terrestre: dalla composizione dell'aria che respiriamo
Vita su Marte? No, non lo sappiamo ancora
Su Marte, la vita, c'è o c'è stata in passato? La verità è che nonostante tutto, continuiamo a non saperlo. La NASA ieri ha annunciato la scoperta di antichi depositi organici
La prima immagine 3D di una nube molecolare
Utilizzando il Telescopio Spaziale Herschel dell'ESA, due ricercatori hanno osservato una nube molecolare situata a 570 anni luce di distanza dalla Terra nella costellazione
Il polo sud di Giove durante il flyby del 2 febbraio


Grandi cicloni ruotano attorno al polo sud di Giove, di quando in quando interrotti da ovali bianchi, in questa foto scattata dalla JunoCam a bordo della sonda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: