Se i buchi neri rendessero meno oscura la materia

Uno studio di Alexander Kashlinsky della NASA spinge per l’idea che la materia oscura sia costituita da buchi neri primordiali e non da particelle esotiche e misteriose come comunemente ritenuto.

ligo20160211d

Lo studio unisce varie osservazioni, in primis studi sulla Radiazione Infrarossa di Fondo (CIB) e conclude che sono coerenti con l’ipotesi che la materia oscura sia legata all’esistenza di buchi neri primordiali, ossia formati nei primi istanti di vita dell’universo, come quelli che hanno generato la famosa onda gravitazionale rivelata da LIGO. Quest’ultima osservazione è stata determinante nello studio, in quanto ha permesso l’analisi delle masse dei due buchi neri che, collidendo, hanno generato l’onda gravitazionale e che sono risultati di 29 e 36 masse solari.
Tutte le galassie si troverebbero immerse in una sfera di buchi neri, ognuno di circa 30 masse solari, e ciò spiegherebbe la massa “in più” necessaria per far quadrare i modelli disponibili.

La materia oscura costituisce uno dei maggiori misteri che si hanno in ambito cosmologico e poterne spiegare la natura sarebbe un enorme passo avanti nelle conoscenze che possediamo dell’Universo e della sua storia.

Qualche link per approfondire:

[1] A. Kashlinsky, LIGO gravitational wave detection, primordial black holes, and the near-IR cosmic infrared background anisotropies

[2] Media INAF, E se la materia oscura fosse fatta di buchi neri?

[3] B.J.Carr, Primordial Balckholes – Recent Development

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Vita su Marte? No, non lo sappiamo ancora
Su Marte, la vita, c'è o c'è stata in passato? La verità è che nonostante tutto, continuiamo a non saperlo. La NASA ieri ha annunciato la scoperta di antichi depositi organici
Il premio nobel per la Fisica 2017
Che il premio nobel 2016 per la Fisica andasse a LIGO per le onde gravitazionali sembrava quasi scontato, eppure così non è stato. In realtà alle onde gravitazionali non poteva proprio
L'arrivo dell'inverno nel pianeta del Trono di Spade
"L'inverno sta arrivando" è una delle frasi più ripetute nella serie televisiva della HBO. L'ultima estate è durata 9 anni, ed i personaggi della serie temono un inverno
Il ghiaccio sotterraneo di Marte
Su Marte c'è acqua? Ormai è noto che in alcune regioni su Marte si trova del ghiaccio sotto la superficie. Ma quanto sia questo ghiaccio è ancora ignoto. Uno studio uscito su Science Magazine
I ghiacciai pedemontani dell'isola di Ellesmere

L'immagine, ottenuta tramite il satellite Terra della NASA il 26 luglio 2009, ritrae il ghiacciaio di Turnabout, situato nell'isola canadese di Ellesmere. Si tratta di
3 tipi di frane sul pianeta nano Cerere
Tramite i dati della sonda Dawn della NASA è stato possibile osservare numerose frane sul pianeta nano Cerere, causate probabilmente da una significativa quantità di ghiaccio d'acqua
Tuoni e fulmini
Vi siete mai chiesti che cosa sono i fulmini? Spesso molti fenomeni che ci circondano sono talmente comuni che ci dimentichiamo di chiederci cosa li scateni, eppure conoscerne l'origine ci permette di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: