Le lune bebè di Saturno

Secondo uno studio pubblicato su The Astrophysical Journal, alcune delle lune di Saturno avrebbero circa 100 milioni di anni. Si pensava che le lune avessero la stessa età del pianeta (circa 4 miliardi di anni), ma alcune simulazioni dell’andamento delle orbite hanno portato gli studiosi a ricredersi.

Dione02_Cassini_960

Le orbite infatti si modificano, allargandosi e velocizzandosi, a causa degli effetti mareali tra i moti dei satelliti ed il fluido che costituisce Saturno. Sfruttando i dati della sonda Cassini e simulazioni al computer dello sviluppo di queste orbite, gli studiosi sono riusciti a ricavare questo importante risultato: le lune principali di Saturno sono giovanissime, risalendo infatti solo a 100 milioni di anni fa.

In particolare si ritiene che Saturno avesse già un sistema di satelliti, ma che questi a causa di impatti e collisioni, si siano in parte distrutti per poi riformarsi nella conformazione che osserviamo oggi.

[1] Media Inaf, Lune di Saturno: più giovani dei dinosauri?
[2] M. Cuk et al, Dynamical evidence for a late formation of Saturn’s moons

Manuale di Fisica e Buone Maniere: recensione del libro

“Manuale di fisica e buone maniere” il racconto di occasioni perdute. Ambientato principalmente a Londra, il romanzo descrive il complesso rapporto sentimentale
Asteroide o cometa? La storia di 6478 Gault

Una collaborazione tra osservatori terrestri e telescopi spaziali ha portato ad osservare l'autodistruzione di 6478 Gault, un inusuale tipo di asteroide. Lo studio su Astrophysical
162173 Ryugu: identikit dell'obiettivo di Hayabusa2
Abbiamo approfondito i dettagli della missione Hayabusa2 (qui), abbiamo visto la sonda avvicinarsi al suo obiettivo (qui), ma poco abbiamo detto nel dettaglio dell'asteroide
Due galassie interagenti per Hubble


Alcune galassie sono più difficili da classificare rispetto ad altre. Qui, la fotocamera del telescopio spaziale Hubble WFC3 ha scattatato un'incredibile fotografia di due galassie
1,2,3 stella: quando una supergigante scompare.
Avete capito bene, un stella scomparsa. No non è un thriller astronomico e neanche uno scherzo, si tratta di una vera e propria supergigante rossa grande 25 volte quanto
Esperimento SOX: quando la fantasia supera la realtà, e fa danni
In questi giorni il caos sta investendo i laboratori dell'INFN del Gran Sasso, in Abruzzo. A seguito del dilagare dell'allarmismo, sostenuto anche da un
Le onde gravitazionali di LIGO mettono alla prova la Relatività Generale
Le onde gravitazionali sono l'ennesima conferma della teoria della Relatività Generale di Einstein, eppure potrebbero nascondere anche un aspetto

0 pensieri riguardo “Le lune bebè di Saturno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: