Spot the Station: il widget della NASA per trovare l’ISS

La Stazione Spaziale Internazionale è visibile da molte località del globo ma solo in alcuni momenti della giornata. Quando passa nel proprio spicchio di cielo, tipicamente all’alba o al tramonto, non si può fare a meno di notarla, essendo il secondo oggetto più brillante dopo la Luna.

La NASA ha allora messo a disposizione un semplice ed intuitivo widget per i possessori di siti e blog che vogliono inserire la possibilità di controllare quando avverrà il prossimo passaggio dell’ISS nel cielo soprastante la propria città.

Questa settimana La Stazione Spaziale Internazionale ha raggiunto la sua orbita n° 100.000 da quando il suo primo componente, il modulo cargo Zarya, è stato lanciato il 20 novembre 1998.

La traiettoria dell’orbita dell’ISS passa sopra le teste del 90% della popolazione mondiale, che la potrà vedere nel momento definito da questo widget solo se si trova al di sopra di ostacoli come edifici o alberi che ne potrebbero occultare la vista.

Il widget è disponibile in due versioni che differiscono solo esteticamente, ma forniscono le stesse informazioni: data e orario del prossimo passaggio, durata, altezza massima e la direzione in cui guardare per vederla apparire e scomparire. Cliccando su “More Sightings” si possono inoltre vedere quali saranno i passaggi successivi al prossimo.

Su questo sito è possibile trovare i link al codice da incorporare sul proprio sito.

EHT: uno sguardo all'orizzonte

Il 10 aprile 2019 il team di ricercatori dell'Event Horizon Telescope ha presentato, durante una conferenza stampa a Bruxelles, il suo risultato rivoluzionario riguardo la ricerca sui buchi
La lotta tra l'uomo ed il bradipo, immortalata nelle impronte fossili
Tra i 10.000 ed i 15.000 anni fa, un bradipo terricolo gigante (un grosso animale ormai estinto) camminava tranquillo nel White Sands National Monument,
Le 365 foto del Sole nel 2016

L'ESA ha pubblicato una foto del Sole per ogni giorno del 2016. Le fotografie sono state scattate dal satellite Proba-2. Lo strumento SWAP a bordo del satellite lavora nell'Ultravioletto
9 giorni di silenzio da Marte
Dal 22 luglio al 1 agosto le comunicazioni con le sonde ed i rover con i quali studiamo il Pianeta Rosso saranno disattivate. Il 27 luglio Marte e Sole sono infatti in congiuzione, che vuol
Eclissi solare USA: cos'è e come vederla in streaming
Il 21 agosto 2017 gli Stati Uniti verranno attraversati da un’eclissi totale di Sole. Sarà uno dei fenomeni astronomici più seguiti di sempre. Vediamo un po’ di cosa
Vita su Marte? No, non lo sappiamo ancora
Su Marte, la vita, c'è o c'è stata in passato? La verità è che nonostante tutto, continuiamo a non saperlo. La NASA ieri ha annunciato la scoperta di antichi depositi organici
Farout, il pianeta nano più lontano dal Sole (per ora)

Situato ad una distanza dal Sole circa 100 volte maggiore di quella della Terra, 2018 VG18 'Farout' è a tutti gli effetti l'oggetto più lontano ad oggi noto nel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: