Quando i Dinosauri facevano trekking in Abruzzo

Uno gruppo di ricercatori dell’Università di Roma La Sapienza e dell’INGV ha rinvenuto una serie di enormi impronte di dinosauro in Abruzzo, sul monte Cagno.

cs impronte dinosauro 1

Appartenevano ad esemplari del gruppo dei teropodi vissuti tra 125 e 113 milioni di anni fa e una di esse, misurando circa 135 cm, testimonia la presenza del più grande esemplare di teropode di cui ad oggi abbiamo traccia in Italia. Le impronte sono osservabili su una parete calcarea quasi verticale, situata a circa 1900 m di altitudine sul Monte Cagno.

Le impronte erano già note dal 2006, ma solo oggi è stato possibile analizzarle con cura grazie ad innovative tecnologie che hanno previsto l’utilizzo di droni per ricostruire digitalmente le impronte a partire dalle tracce fotografate sulla parete.

Questo tipo di impronte costituisce un elemento fondamentale per ricostruire la storia geologica della regione. Ad esempio la presenza di queste impronte in Italia suggerisce l’esistenza di passati fenomeni migratori dalla Gondwana (un continente che riuniva India, Africa, Sud America, Antartide e Australia) all’area mediterranea, possibili grazie a variazioni del livello marino.

Fonte: http://comunicazione.ingv.it/

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Quando lo Spazio Esterno si avvicina
La linea di Kármán, la demarcazione tra l'atmosfera terrestre e lo spazio esterno, potrebbe essere più vicina di quanto finora ipotizzato. Un nuovo studio la pone infatti a 20 km in
Rømer e la scoperta della velocità della luce
Oggi diamo quasi per scontato che la velocità della luce sia finita, nonostante molto elevata (circa 300.000 km/s) ma in passato ci sono stati pareri discordanti, dovuti anche
3 tipi di frane sul pianeta nano Cerere
Tramite i dati della sonda Dawn della NASA è stato possibile osservare numerose frane sul pianeta nano Cerere, causate probabilmente da una significativa quantità di ghiaccio d'acqua
Due galassie interagenti per Hubble


Alcune galassie sono più difficili da classificare rispetto ad altre. Qui, la fotocamera del telescopio spaziale Hubble WFC3 ha scattatato un'incredibile fotografia di due galassie
Nat Geo Festival delle Scienze: il programma dell'evento a Roma
Al via il National Geographic Festival delle Scienze presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma. Da giovedì a domenica: 4 giorni intensi di conferenze,
Il videogioco alleato del cervello
Quante ore passate o avete passato sui videogiochi? Vi è sembrato tempo perso? E se vi dicessimo che invece tutte quelle ore spese di fronte allo schermo potrebbero essere state utili?



Sembra
Le più belle foto dell'eclissi in USA
L'eclissi solare del 21 agosto è stata uno dei fenomeni astronomici più seguiti di sempre. Sono state scattate centinaia di migliaia di fotografie. Qui una piccola raccolta delle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: