KELT-9b: il pianeta più caldo mai osservato

KELT-9b è il nome di un pianeta hot jupiter scoperto da poco nel sistema di KELT-9 che sfida qualunque pianeta finora osservato, avendo una temperatura di oltre 4600 K, maggiore anche di molte stelle. Lo studio pubblicato su Nature.

Credits: NASA
Gli hot jupiter sono pianeti giganti gassosi come i nostri Giove o Saturno che orbitano velocissimamente e ad una distanza piccolissima dalla propria stella, tanto da scaldarsi molto e diventare quindi “hot”.

Ed infatti la temperatura di KELT-9b sul lato diurno è di oltre 4000 °C, maggiore della temperatura superficiale di molte stelle, ed ha una massa quasi tre volte (2.8) quella del nostro Giove. Il lato diurno è poi in genere sempre lo stesso per pianeti di questo tipo, a causa dell’agganciamento mareale, come succede per la Luna, che mostra sempre la stessa faccia a noi terrestri. Probabilmente,  come si vede nella seguente rappresentazione, KELT-9b possiede una coda come quella delle comete, a causa dell’eccessiva vicinanza alla propria stella che causa l’espulsione di materiale dall’atmosfera del pianeta.

 
Un aspetto molto particolare di KELT-9b è che questo pianeta orbita perpendicolarmente al piano equatoriale della stella in soli due giorni. KELT-9 è una stella giovane, avendo solo 300 milioni di anni ed è circa due volte più grande e quasi due volte più calda del nostro Sole, in quanto arriva a quasi 10.000 K di temperatura, mentre il nostro Sole non arriva a 6000 K.
Tutti i premi Nobel 2018
Dal 1 all'8 ottobre 2018 sono stati annunciati i vincitori dei premi Nobel di quest’anno. Di seguito tutto quello che c’è da sapere a riguardo.
Alfred Nobel, istituì il premio che porta il suo
La fisica dell'E-ink, l'inchiostro degli ebook reader
L'idea è nata negli anni '70, ma il suo brevetto ed il suo utilizzo commerciale inizia nel 1996. L'inchiostro elettronico, o e-ink è attualmente il metodo più diffuso
Marte. L’ultima frontiera – recensione del libro

Marte. L’ultima frontiera è un libro che parla dell’esplorazione del pianeta rosso da un punto di vista speciale: quello di chi l’ha vissuta in prima persona.



Fino
Un nuovo ramo delle tauridi aumenta il pericolo di impatto sulla Terra
Lo sciame meteorico delle tauridi è generato dai residui della cometa 2P/Encke, che periodicamente lascia parte dei suoi materiali durante il passaggio
Betelgeuse fotografata da ALMA in alta risoluzione

Per quanto si aumentino gli ingrandimenti, da un telescopio amatoriale quel punto arancione resterà sempre un punto. Diverso è se il telescopio non è amatoriale ma
The Shifters: se la divulgazione diventa una webserie

Di notte c'erano le stelle, ora non ci sono più. Il cielo è completamente coperto di polveri, l'aria è soffocante e per uscire è obbligatorio indossare una maschera
Crani delle balene come antenne
Della comunicazione delle balene sappiamo molto, ma ancora esistono molti misteri. In particolare a lungo è rimasta l’incognita del loro sistema uditivo: come fanno a sentire? Una nuova

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: