Perché Facebook ha bloccato l’esperimento sull’IA

Se al supermercato vi accorgeste che la bilancia con cui il salumiere vi sta pesando qualcosa fosse tarata male, che fareste? Lo fermereste e gli chiedereste di ripetere la taratura oppure comincereste ad allarmare gli altri riguardo l’inflazione improvvisa che incombe sul mercato?

La maggior parte dei nostri media sembra preferirebbero la seconda scelta, probabilmente perché fa più notizia. Alice e Bob, di cui vedete il dialogo insensato nell’immagine, sono i nomi di due intelligenze artificiali sviluppate dal team di Facebook che si occupa dell’IA.

Queste due intelligenze erano state programmate per svolgere una contrattazione, discutendo della distribuzione di alcuni oggetti. Ma erano state programmate con un errore nel codice, avendo impostato come facoltativa la capacità di mantenere il dialogo in un inglese corretto. Queste hanno allora iniziato ad utilizzare una lingua che per loro fosse più efficiente, a scapito della correttezza grammaticale e sintattica, portando al dialogo per noi no-sense che vedete in figura.

Allora gli sperimentatori hanno bloccato l’esperimento, perché avevano bisogno che il dialogo rimanesse coerente e comprensibile.

NON lo hanno fatto per paura di un futuro distopico stile “Io, Robot” o “2001: Odissea nello Spazio”, come hanno preferito dire in molti.

Condividete questo post per cercare di bilanciare un po’ l’ondata di allarmismo!

L'esperimento Proto-Sphera
Vi capita mai di pensare, quando guardate le stelle o mentre vi godete il calore del sole, che state ricevendo l'energia erogata da milioni di atomi che si sono fusi nel nucleo di una stella
2061: Il Ritorno della Cometa - Recensione del Libro
Un nonno racconta al nipotino una storia. È la sua storia e quella dell'Italia e del mondo, così come l'ha vissuta e come la ricorda. È il passaggio di testimone tra
InSight - approfondimento sulla missione della NASA
InSight, la nuova missione marziana della NASA è in arrivo sul Pianeta Rosso. L'obiettivo? Studiare l'interno di Marte per capirne più a fondo i processi che lo hanno
Ultima Thule: i primissimi risultati di New Horizons

New Horizons ha eseguito per la prima volta un flyby su un corpo della fascia di Kuiper, e dai dati ottenuti durante questa operazione possiamo e potremmo ottenere
Clinton vs Trump: i programmi spaziali
L'elezione del nuovo presidente statunitense è ormai estremamente vicina. Quali potrebbero essere le conseguenze di queste elezioni sui programmi spaziali della NASA e delle agenzie
L'Angolo dei Paradossi: Il dilemma del coccodrillo

Un coccodrillo aveva afferrato un bambino che stava giocando sulle rive del Nilo. La madre implorò il coccodrillo di restituirglielo. "Certo" disse il coccodrillo.
Roma Tre punta gli Occhi su Giove
Venerdí 8 giugno 2018 dalle 19:00 a mezzanotte presso il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre si terrà Occhi su Giove, un evento dedicato al gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: