Esplosioni: Deflagrazione o Detonazione?

724px-GHS-pictogram-explos.svg.png
Pittogramma per sostanze esplosive del sistema GHS (Globally Harmonized System)

In natura le esplosioni sono dei fenomeni assai comuni! Un accumulo di energia chimica, nucleare o semplicemente di pressione può dare origine ad un’esplosione come avviene quotidianamente nelle stelle o ad esempio in alcune eruzioni vulcaniche. Spesso però parlando di esplosioni ci riferiamo a quelle generate più o meno deliberatamente dall’uomo. In questi casi spesso si fa riferimento ad esplosioni chimiche: in genere le reazioni divengono esplosive quando viene limitata la possibilità di scambiare energia con l’ambiente o in seguito ad un repentino rilascio di sostanze gassose dopo una reazione di decomposizione. Nel primo caso, un esempio classico è la reazione fra idrogeno e ossigeno gassoso 2 H2(g) + O2(g) → 2 H2O(g) nel secondo invece possiamo fare riferimento alla decomposizione del trinitrotoluene (TNT, tritolo).

Quando si verifica un’esplosione spesso viene descritta utilizzando in modo pressochè indistinto i termini Detonazione e Deflagrazione, tuttavia si tratta di due modalità di esplosione leggermente diverse. Nel caso della detonazione il fronte di espansione della reazione o della fiamma generata da essa viaggia a velocità supersonica, nel caso della deflagrazione invece viaggia a velocità pari  o inferiori a quelli del suono (33 m/s nell’aria). Ma cosa significa tutto ciò in termini pratici?

Una detonazione è un processo di combustione quasi impossibile da controllare e può causare effetti devastanti come nel caso di un ordigno.

bomba h
Esplosione della prima bomba termonucleare della storia: il test Ivy Mike

Una deflagrazione è un processo di combustione che può essere almeno in parte controllato, la progressione “lenta” della reazione si traduce in un’azione prevalentemente di spinta, generalmente utilizzata nelle armi da fuoco, nei razzi e in pirotecnica.

Fireworks_on_Eiffel_Tower_49.jpg
Giochi pirotecnici per le celebrazioni della festa nazionale francese il 14 luglio 2013

E i razzi per missioni spaziali? Sono o non sono delle vere esplosioni che li lanciano per aria? Certamente sì! I propellenti vengono definiti come degli esplosivi deflagranti, come potete ben immaginare le reazioni sfruttate per i razzi non sono delle detonazioni, bisognerà pur sempre controllare il processo! Anche se i motori ad onda di detonazione sono in evoluzione e rappresentano una promessa interessante per il futuro!

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

SABRE Engine: dal Silbervogel allo Skylon, la ricerca per i velivoli SSTO
In precedenza abbiamo osservato come la SpaceX, spinta dall'obiettivo di colonizzare Marte, stia riuscendo a conseguire lanci con razzi riutilizzabili,
Emissioni inquinanti e mezzi di trasporto moderni: Quo Vadis?

I mezzi di trasporto su strada sono responsabili per le emissioni di sostanze dannose per l'uomo e per l'ambiente e nonostante il progresso tecnologico i
L'atterraggio del primo stadio del Falcon9 - Rivoluzione nel modo di concepire le missioni spaziali.
Ripresa dal drone dell'atterraggio del primo stadio del Falcon9, sul nuovo "Landing Zone 1" a Cape Canaveral.
La SpaceX
L'importanza della filosofia nella ricerca scientifica
Mi trovo spesso dentro discorsi dove si "disdegna" e si declassifica la filosofia nell'ambito scientifico, come se parlare di metafisica fosse un crimine contro l'umanità.
I segni lasciati dall'acqua nei bacini marziani
Su Marte di acqua ce n'era molta, ed i segni della sua permanenza sono ben visibili all'interno dei bacini che la ospitavano. Il cratere di Gale è un perfetto esempio di
Le più belle foto dell'eclissi in USA
L'eclissi solare del 21 agosto è stata uno dei fenomeni astronomici più seguiti di sempre. Sono state scattate centinaia di migliaia di fotografie. Qui una piccola raccolta delle
Quando i marziani si innamorano della sonda
Prima è apparso come se Marte volesse congratularsi con la sonda Mars Global Surveyor (MGS) con un volto sorridente, ora sembra che il pianeta stia dimostrando il proprio amore

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

AlphaZero: la nuova IA che apprende da sé stessa
Le intelligenze artificiali possono battere i giocatori umani in giochi sempre più complessi, come gli scacchi, il Go e lo shogi. Un gruppo di ricerca di Google DeepMind
2022: Red Nova visibile ad occhio nudo dalla Terra
KIC 9832227 è il simpatico nome di un sistema binario di stelle che si prospetta collideranno nel 2022. L'evento sarà luminosissimo, visibile anche ad occhio nudo dalla
Venere: siamo pronti per tornarci
Per quanto riguarda le missioni della NASA, Venere è uno dei più trascurati dei nostri vicini, nonostante la vicinanza sia fisica che evolutiva fa sì che avrebbe molto da dirci anche
Il ghiaccio sotterraneo di Marte
Su Marte c'è acqua? Ormai è noto che in alcune regioni su Marte si trova del ghiaccio sotto la superficie. Ma quanto sia questo ghiaccio è ancora ignoto. Uno studio uscito su Science Magazine
Trump ci riporterà sulla Luna?
Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti, l'11 dicembre ha firmato una direttiva che richiede alla NASA di tornare sulla Luna. L'ordinanza presidenziale è stata effettuata senza indicazioni
Mappe termiche di Deimos e Phobos dalla Mars Odyssey
Lo strumento THEMIS (Thermal Emission Imaging System), a bordo della sonda Mars Odyssey, ha permesso di costruire delle mappe di emissione termica delle due lune marziane
I semi della Chang'e-4, facciamo chiarezza

Sono germogliati o no? Sono vivi o sono morti? Le foto erano dalla Luna o dalla Terra? Insieme alle piante c'erano bachi da seta o moscerini da frutta? Sono morti a causa di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: