Hayabusa2 si avvicina all’asteroide Ryugu

Ha l’aspetto di un grande diamante spaziale, ma con dei crateri. Si tratta di 162173 Ryugu (che letteralmente vuol dire Castello del Drago) e la missione robotica giapponese Hayabusa2 si sta avvicinando ora a questo asteoride.

Questa ambiziosa missione sta portando con se un’armata di sonde rimuovibili, tra cui due impactor per l’atterraggio, quattro piccoli dispositivi per il sorvolo a bassa quota, tre piccoli hopper di superficie e la Mobile Asteroid Superface Scout (MASCOT) che atterrerà sulla superficie di Ryugu per studiarla da vicino. La maggior parte di questo equipaggiamento è fornito di fotocamere.

Inoltre, Hayabusa2 è programmata per raccogliere campioni della superficie dell’asteroide e riportarli sulla Terra alla fine del 2020 per un’analisi più dettagliata.

Finora ciò che si conosceva dell’asteroide Ryugu era la sua orbita, che si estende per circa un kilometro, e la sua superficie scura che riflette colori inusuali.

Studiare Ryugu ci farebbe scoprire non solo nuovi dettagli della superficie e dell’interno dell’asteroide, ma anche quali materiali erano disponibili per lo sviluppo della vita agli albori del Sistema Solare.

Nell’immagine sono visibili una serie di foto che mostrano i suggestivi rilievi e crateri di Ryugu.

Maggiori dettagli sulla missione Hayabusa2 e sull’asteroide Ryugu li potete trovare QUI.

Crediti: ISAS, JAXA, NASA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: