Le mille bolle blu

Quella che vedete è la foto al microscopio di bolle di sapone, realizzata con un ingrandimento 10x in modalità brightfield con luce polarizzata nell’ambito del contest di microfotografia della Nikon Small World.

Vi ricordate quanto era divertente da piccoli soffiare su un bastoncino saponato e guardare affascinati le bolle che ne uscivano e che poi si libravano nell’aria sempre più su fino a scoppiare? Tuttavia i fisici non sono ancora riusciti a capire a fondo tutti i dettagli di questo gioco così semplice e senza tempo.

Negli ultimi anni i ricercatori hanno condotto degli esperimenti e sviluppato una teoria del processo di formazione delle bolle di sapone. Inviando dei jet di gas contro un sottile film di sapone si è osservato che le bolle si formano solo al di sopra di una certa velocità di soglia del gas.

Avendo misurato il valore di questa velocità di soglia per varie condizioni sperimentali, il gruppo di ricerca ha mostrato come la formazione di una bolla di sapone derivi dall’equilibrio perfetto tra la pressione del getto di gas e la tensione superficiale del film di sapone.

Ma riuscire a capire i fenomeni fisici dietro le bolle di sapone non è solo un vezzo di qualche scienziato rimasto ancora bambino: il modello fisico delle bolle di sapone è molto importante in una varietà di processi industriali e di campi scientifici, dalla cosmologia alla scienza dei materiali schiumosi.

Crediti: FOTO, ARTICOLO

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

La fisica dell'E-ink, l'inchiostro degli ebook reader
L'idea è nata negli anni '70, ma il suo brevetto ed il suo utilizzo commerciale inizia nel 1996. L'inchiostro elettronico, o e-ink è attualmente il metodo più diffuso
Clinton vs Trump: i programmi spaziali
L'elezione del nuovo presidente statunitense è ormai estremamente vicina. Quali potrebbero essere le conseguenze di queste elezioni sui programmi spaziali della NASA e delle agenzie
La curva di luce di TRAPPIST-1, ovvero: come funziona il metodo dei transiti?
Esistono diversi modi per scoprire un pianeta extrasolare e determinarne le proprietà di interesse. Uno di questi, e quello per ora più fruttuoso,
Che cos'è l'effetto Yarkovsky, il rinculo termico degli asteroidi

L'effetto Yarkovsky è la forza netta agente su un oggetto rotante nello spazio dovuta all'emissione anistropa di fotoni termici.
Che significa? Significa
Crani delle balene come antenne
Della comunicazione delle balene sappiamo molto, ma ancora esistono molti misteri. In particolare a lungo è rimasta l’incognita del loro sistema uditivo: come fanno a sentire? Una nuova
BOINC, il proprio pc al servizio della ricerca
Il Berkeley Open Infrastructure for Network Computing, per gli amici BOINC, è un software che permette di utilizzare le risorse non utilizzate del proprio computer per aiutare
Le dune scure di Marte fotografate dall'MRO


Le macchie scure visibili nelle fotografie sono delle tipiche dune di sabbia marziana. La maggior parte della sabbia sulla Terra è composta del minerale noto come quarzo,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: