Le mille bolle blu

Quella che vedete è la foto al microscopio di bolle di sapone, realizzata con un ingrandimento 10x in modalità brightfield con luce polarizzata nell’ambito del contest di microfotografia della Nikon Small World.

Vi ricordate quanto era divertente da piccoli soffiare su un bastoncino saponato e guardare affascinati le bolle che ne uscivano e che poi si libravano nell’aria sempre più su fino a scoppiare? Tuttavia i fisici non sono ancora riusciti a capire a fondo tutti i dettagli di questo gioco così semplice e senza tempo.

Negli ultimi anni i ricercatori hanno condotto degli esperimenti e sviluppato una teoria del processo di formazione delle bolle di sapone. Inviando dei jet di gas contro un sottile film di sapone si è osservato che le bolle si formano solo al di sopra di una certa velocità di soglia del gas.

Avendo misurato il valore di questa velocità di soglia per varie condizioni sperimentali, il gruppo di ricerca ha mostrato come la formazione di una bolla di sapone derivi dall’equilibrio perfetto tra la pressione del getto di gas e la tensione superficiale del film di sapone.

Ma riuscire a capire i fenomeni fisici dietro le bolle di sapone non è solo un vezzo di qualche scienziato rimasto ancora bambino: il modello fisico delle bolle di sapone è molto importante in una varietà di processi industriali e di campi scientifici, dalla cosmologia alla scienza dei materiali schiumosi.

Crediti: FOTO, ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: