La stagione dei cani solari

I cani solari (più correttamente il parelio) sono un fenomeno ottico atmosferico dovuto alla rifrazione della luce solare. Sono conosciuti sin dall’antichità e hanno ispirato il mito greco di Issione, l’uomo condannato da Zeus ad essere eternamente legato ad una ‘ruota di fuoco’ nel cielo per la slealtà mostrata verso gli uomini e gli dei. Diodoro Siculo, Cicerone e Seneca hanno descritto questo fenomeno, che si credeva fosse associato all’avvento della stagione fredda.
In effetti sono dei cristalli di ghiaccio sospesi nell’atmosfera, che solitamente costituiscono i cirri, a generare il parelio. Questi cristalli, fungendo da prismi, rifrangono la luce del sole in molte direzioni, ma con un minimo angolo di deviazione di circa 158°, che causa la formazione di pareli a circa 22° gradi dal Sole.
L’immagine del nostro #SciPho di oggi è stata scattata giovedì scorso nei pressi di Karlsruhe (Germania) con uno smartphone abbastanza datato, questo ci fa capire che il fenomeno è particolarmente spettacolare anche ad occhio nudo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: