KELT-9b: il pianeta più caldo mai osservato

KELT-9b è il nome di un pianeta hot jupiter scoperto da poco nel sistema di KELT-9 che sfida qualunque pianeta finora osservato, avendo una temperatura di oltre 4600 K, maggiore anche di molte stelle. Lo studio pubblicato su Nature.

Credits: NASA
Gli hot jupiter sono pianeti giganti gassosi come i nostri Giove o Saturno che orbitano velocissimamente e ad una distanza piccolissima dalla propria stella, tanto da scaldarsi molto e diventare quindi “hot”.

Ed infatti la temperatura di KELT-9b sul lato diurno è di oltre 4000 °C, maggiore della temperatura superficiale di molte stelle, ed ha una massa quasi tre volte (2.8) quella del nostro Giove. Il lato diurno è poi in genere sempre lo stesso per pianeti di questo tipo, a causa dell’agganciamento mareale, come succede per la Luna, che mostra sempre la stessa faccia a noi terrestri. Probabilmente,  come si vede nella seguente rappresentazione, KELT-9b possiede una coda come quella delle comete, a causa dell’eccessiva vicinanza alla propria stella che causa l’espulsione di materiale dall’atmosfera del pianeta.

 
Un aspetto molto particolare di KELT-9b è che questo pianeta orbita perpendicolarmente al piano equatoriale della stella in soli due giorni. KELT-9 è una stella giovane, avendo solo 300 milioni di anni ed è circa due volte più grande e quasi due volte più calda del nostro Sole, in quanto arriva a quasi 10.000 K di temperatura, mentre il nostro Sole non arriva a 6000 K.
N6946-BH1: storia di una supernova fallita
Dagli attuali modelli stellari risulta che le supernovae che osserviamo sono meno del previsto. Un nuovo studio, effettuato tramite Lbt, Hubble e Spitzer, potrebbe risolvere
I segni dei ghiacci polari di Marte

In questa immagine prodotta dalla sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter, si può osservare un aspetto interessante di alcune regioni della superficie marziana. Il terreno  che
Trappist-1: ecco i 7 esopianeti rocciosi annunciati dalla NASA
La NASA ha finalmente annunciato la scoperta: Trappist-1 è una nana rossa, piccola e fredda, attorno alla quale orbitano ben 7 pianeti rocciosi di dimensioni
Scoperto il segreto del Blob Lyman-Alfa
Un team dell'ESO ha scoperto la vera natura dei Blob Lyman-Alfa grazie all'ausilio dei telescopi ALMA e VLT.
I blob Lyman-Alfa, per gli amici LAB, sono nubi di idrogeno di incredibili
Manuale di Fisica e Buone Maniere: recensione del libro

“Manuale di fisica e buone maniere” il racconto di occasioni perdute. Ambientato principalmente a Londra, il romanzo descrive il complesso rapporto sentimentale
Dawn trova ghiaccio su Cerere


Usando i dati della missione Dawn, un team di ricercatori dell'INAF ha individuato una forte presenza di ghiaccio nel cratere Oxo, su Cerere. 
I ricercatori dell'INAF di Roma hanno
Corona solare: il check-up completo degli ultimi 7 anni
Attraverso l'analisi di un'enorme quantità di dati ottenuti dall'SDO della NASA tra il 2010 ed il 2017, uno studio pubblicato su Science Magazine si pone l'obiettivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *