Hubble scova 9 stelle giganti in un colpo solo

Un team di astrofisici dell’università di Sheffield ha trovato nella Nebulosa Tarantola una rara associazione di stelle estremamente massicce: 9 di queste stelle hanno oltre 100 masse solari ognuna.

9168177092_59021baf66_h
L’ammasso R136 nella Nebulosa Tarantola

Grazie alle immagini del Telescopio Spaziale Hubble (HST), il gruppo di ricerca dell’università inglese, guidato da Paul Crowther, ha potuto analizzare all’ultravioletto l’ammasso di stelle giovani R136, collocato nella Nebulosa Tarantola a circa 170 mila anni luce dalla Terra. In questo modo sono state trovate ben 9 stelle enormi, ognuna con massa superiore alle 100 masse solari e decine di altre stelle con masse comunque superiori alle 50 masse solari.

È la prima volta che vengono trovate tante stelle così massicce in un solo colpo, un nuovo record da inserire nei numerosi altri raggiunti da Hubble.

[1] Qui l’articolo originale
[2] Media INAF, Le stelle oversize di Hubble

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

ExoMars, l'Europa arriva su Marte
Il Trace Gas Orbiter ed il modulo Schiaparelli il 19 ottobre giungeranno sul Pianeta Rosso.
Le due sonde erano decollate insieme il 14 marzo scorso per la prima parte della missione
2017 BQ6, tutti i primi scatti dell'asteroide
Il 7 febbraio scorso l'asteroide 2017 BQ6 è passato ad appena 6,6 volte la distanza Terra-Luna dalla Terra. Ecco tutte le immagini ottenute tramite l'antenna radio della NASA
Konstantin Ė. Tsiolkovsky: 161 anni dalla nascita
Oggi, il 17 Settembre 1857 nasceva Konstantin Ėduardovič Ciolkovskij (Tsiolkovsky nella translitterazione anglosassone), il padre teorico della cosmonautica!
A causa
L'origine del Sistema Solare
"Chi siamo?", "da dove veniamo?", "come possiamo ideare simulazioni abbastanza potenti da simulare un sistema caotico di N corpi in maniera sufficientemente dettagliata da predire la formazione
Sono le spade laser davvero laser?
Se pensiamo alla leggendaria saga di fantascienza di Star Wars la prima cosa che ci viene in mente sono sicuramente i cavalieri Jedi, con le loro spade laser. Vediamo come e se sarebbe
La stella di Scholz e le comete degli uomini di Neanderthal
Altro che "stelle fisse": le stelle si muovono, e anche molto, all'interno della propria galassia. La stella di Scholz passò a meno di un anno luce dal Sole
Yusaki Maezawa, il progetto #dearMoon ed il BFR
Lunedì 17 Settembre 2018 alle 6.00 pm EST (3.00 am del 18 Settembre 2018 CET) c'è stata la conferenza stampa presso il quartier generale della SpaceX in California ed è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: