Di chi è lo spazio?

Una delle possibili sfide per il futuro dell’astronautica è quella dello sfruttamento degli asteroidi per l’estrazione mineraria dei loro preziosi costituenti. Ma l’ambiguità delle leggi attuali in materia potrebbe essere un ostacolo a questa operazione.

AS11-40-5875HRedit
La bandiera americana che sventola sul suolo lunare dopo l’allunaggio.

L’Outer Space Treaty (Trattato dello Spazio Esterno), firmato da Stati Uniti, Russia e Cina nel 1967, sancisce che lo Spazio e tutti gli oggetti che si trovano all’esterno dell’atmosfera terrestre, non possano essere soggetti ad appropriazione con pretesa di sovranità da parte delle singole nazioni. Nonostante ciò il trattato stabilisce anche che lo Spazio debba essere libero per l’esplorazione e l’utilizzo da parte di tutti gli Stati.

La possibile controversia nasce proprio dall’ambiguità della distinzione tra “appropriazione” ed “utilizzo”. Utilizzare un asteroide potrebbe infatti significare anche sfruttarne le risorse minerarie, ma per far ciò occorre appropriarsi di parte di quell’asteroide.

Una bella gatta da pelare, che il governo americano sta progettando di risolvere tramite un Asteroid Act, che risolverebbe il problema cedendo la proprietà del materiale ottenuto dagli asteroidi all’ente che ha svolto le operazioni di estrazione.

[1] G.Bignami, A. Sommariva, Oro dagli asteroidi e asparagi da Marte

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Cos'è l'equinozio di Primavera
Oggi, 20 marzo 2018 alle 17:15, ricorre l'equinozio di Primavera. Ma perché esiste una data precisa che indica la variazione di stagione?
Non tutti sanno, forse, che l’inizio di una stagione
Chang'e-4 pronta per il lancio
Continua il programma lunare cinese con il lancio della Chang'e-4 previsto per l'8 dicembre. La missione cinese atterrerà per la prima volta sul lato nascosto della Luna, fornendo informazioni
Video a confronto che mostrano il vuoto tra Saturno e gli Anelli
Di recente la sonda Cassini ha iniziato la fase della missione denominata come Grand Finale, 22 orbite strette attorno a Saturno che porteranno alla distruzione
Perché Facebook ha bloccato l'esperimento sull'IA
Se al supermercato vi accorgeste che la bilancia con cui il salumiere vi sta pesando qualcosa fosse tarata male, che fareste? Lo fermereste e gli chiedereste di ripetere
NASA Space Apps Challenge: arriva l'Hackathon a Torino
48 ore ed un obiettivo: sviluppare un'app che proponga idee e soluzioni alle sfide dello Spazio e della Terra. Il 20 ed il 21 ottobre a Torino torna la NASA Space
L'importanza della filosofia nella ricerca scientifica
Mi trovo spesso dentro discorsi dove si "disdegna" e si declassifica la filosofia nell'ambito scientifico, come se parlare di metafisica fosse un crimine contro l'umanità.
I segni lasciati dall'acqua nei bacini marziani
Su Marte di acqua ce n'era molta, ed i segni della sua permanenza sono ben visibili all'interno dei bacini che la ospitavano. Il cratere di Gale è un perfetto esempio di

0 pensieri riguardo “Di chi è lo spazio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: