400 Anni dalla scoperta della Terza Legge di Keplero

Quattrocento anni fa, il 15 Maggio 1618 Giovanni Keplero scoprì la semplice legge matematica che governa le orbite dei pianeti del sistema solare, oggi riconosciuta come la Terza Legge di Keplero del moto planetario.
A quel tempo viveva in questa alta palazzina a la Hofgasse, una stretta via vicina al castello ed alla piazza principale della città di Linz, Austria, pianeta Terra.
Solo di recente è stata identificata questa residenza (Hofgasse 7) come il luogo in cui Keplero scoprì la sua terza legge.
Erick Meyer, della Società Astronomica di Linz è stato in grado di risolvere questo mistero storico, in parte grazie alle descrizioni delle osservazioni di Keplero stesso sulle eclissi lunari. Keplero fu una figura chiave nella rivoluzione scientifica del 17° secolo, supportò le scoperte di Galileo ed il sistema Copernicano in cui i pianeti ruotano attorno al Sole invece che attorno la Terra. Mostrò che i pianeti si muovono in ellissi in cui il Sole occupa uno dei due fuochi (Prima Legge di Keplero), i pianeti si muovono proporzionalmente più velocemente nelle loro orbite quando sono più vicini al Sole (Seconda Legge di Keplero), descritta come velocità areolare = costante

fonte

conseguenza della conservazione del momento angolare; e che quei pianeti più lontani impiegano proporzionalmente più tempo per orbitare attorno al Sole (Terza Legge di Keplero), descritta come
T2 = K*a3
ovvero che il quadrato del periodo orbitale è proporzionale al cubo della distanza (se misuriamo i periodi in anni solari e le distanze in unità astronomiche K=1).

fonte

Fonte: APOD. In Copertina: l’indirizzo 7 di via Hofgasse. Credits: Erick Meyer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: