La Nebulosa di Gum in espansione

Nominata così per un cacciatore di nebulose cosmiche, l’astronomo australiano Colin Stanley Gum (1924-1960), la Nebulosa di Gum è così grande e vicina che in realtà è difficile da vedere. Ci troviamo a circa 450 anni luce dal bordo anteriore e 1.500 anni luce dal bordo posteriore di questa distesa interstellare di idrogeno incandescente. In questa vista ampia 40 gradi di immagini di idrogeno-alfa la debole regione di emissione è coperta da questo mosaico monocromatico che si staglia sullo sfondo delle stelle della Via Lattea. Si ritiene che la nebulosa sia un residuo di supernova (o più di una) di oltre un milione di anni fa, e si estende lungo le costellazioni meridionali della Vela e della Poppa. Questa spettacolare ampia vista esplora anche molti oggetti incorporati nella Nebulosa di Gum, tra cui i resti della più giovane supernova Vela.
Immagine intera

Fonte: APOD

Credits: John Gleason

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: