Spirale in LL Pegasi

Che cos’è questa strana struttura a spirale visibile nella fotografia? In realtà non è chiaro, ma probabilmente è legata ad un sistema stellare binario: una delle due stelle starebbe espellendo i gusci più esterni di materiale mentre entra nella fase di nebulosa planetaria.

La spirale si estende per circa un terzo di anno-luce ed è costituita da quattro o cinque avvolgimenti che seguono uno schema regolare senza precedenti. Dato il tasso di espansione del gas a spirale, ci si aspetta che un nuovo ramo della spirale appaia ogni circa 800 anni, che è un valore molto simile a quello che impiegano le due stelle del sistema binario ad orbitare una attorno all’altra. Il sistema è noto come LL Pegasi e l’immagine in questione è stata ottenuta nel vicino infrarosso dall’Hubble Space Telescope.

Fonte: NASA APOD

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

Come funziona l'Atmosfera terrestre? - Parte II
Questo è il secondo di una serie di approfondimenti che vuole portarci a capire più a fondo il funzionamento dell’atmosfera terrestre: dalla composizione dell’aria che respiriamo
C'è vita là fuori? Le basi dell'Astrobiologia
La ricerca della vita al di fuori della Terra continua ad essere uno dei temi più ricorrenti nella ricerca scientifica in ambito spaziale, in particolare nell'esplorazione
ITER: Il primo magnete superconduttore completato e "made in Italy"
Oggi, 19 Maggio 2017 è avvenuta la presentazione del primo magnete superconduttore alla ASG Superconductors situata a La Spezia, dove è stato realizzato,
Eclissi parziale di Luna - 7 Agosto 2017


 

Oggi potremmo osservare qui in Italia una eclissi di luna parziale.
L'eclissi totale di luna ha evento quando la Terra si interpone fra la Luna ed il Sole, formando
Cos'è l'equinozio di Primavera
Oggi, 20 marzo 2019 alle 22:58, ricorre l'equinozio di Primavera. Ma perché esiste una data precisa che indica la variazione di stagione?
Non tutti sanno, forse, che l’inizio di una stagione
DES: termina oggi la Dark Energy Survey
Dopo avere osservato in profondità circa un quarto del cielo australe nel corso di sei anni, la Dark Energy Survey sta concludendo la sua acquisizione dati.

La Dark Energy Survey
Corona solare: il check-up completo degli ultimi 7 anni
Attraverso l'analisi di un'enorme quantità di dati ottenuti dall'SDO della NASA tra il 2010 ed il 2017, uno studio pubblicato su Science Magazine si pone l'obiettivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: