Opportunity spunta tra le nubi di sabbia

Grazue alla fotocamera HiRISE, a bordo del satellite Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), è stato possibile scovare un puntino sulla Valle della Perseveranza, su Marte.

Quel puntino è Opportunity, che stava scendendo lungo la vallata quando una tempesta di sabbia lo ha occultato alla vista e alle comunicazioni da Terra. In particolare, la riduzione di luce solare sulla superficie ha causato una mancanza di energia nei pannelli solari del rover, innescando lo stato di ibernazione.

Non era una tempesta qualunque, ma una tempesta di sabbia globale (GDS), un evento che ciclicamente interessa l’intera superficie marziana, nascondendola quasi del tutto alla vista ed aumentando l’effetto serra del pianeta anche di 30-40°C (rispetto ai meno di 10 negli ordinari giorni marziani).

Fonte: NASA Opportunity

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

SpaceX: Il Falcon Heavy
Nel precedente articolo abbiamo parlato del primo lancio del Falcon9 dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center, da cui hanno avuto inizio le epiche missioni del programma Apollo e dello Space
Bolide avvistato in Nord Italia il 30 maggio: Prime immagini e spiegazione
Il 30 maggio 2017, attorno alle 23:10, moltissime persone in un'area compresa approssimativamente tra Firenze e Milano hanno potuto ammirare uno
Un campo magnetico artificiale per far tornare l'acqua su Marte
Attualmente, l'atmosfera marziana è piuttosto sottile: poco densa e poco ricca di ossigeno, oltre ad essere continuamente bombardata da raggi cosmici e venti
Raggi Cosmici, Fulmini e Datazioni al Carbonio
Un nuovo studio dell'Università di Kyoto ha scoperto che le tempeste possono produrre gli stessi isotopi del carbonio che vengono prodotti dai raggi cosmici ed usati per
Un telescopio fatto in casa
Ospitiamo il contributo di Dante Bissiri, utente della nostra community, che ci racconta la sua esperienza nella costruzione di un telescopio fatto in casa.
Era il 1978 quando decisi di costruire
Che cos'è l'effetto Yarkovsky, il rinculo termico degli asteroidi

L'effetto Yarkovsky è la forza netta agente su un oggetto rotante nello spazio dovuta all'emissione anistropa di fotoni termici.
Che significa? Significa
Mappe termiche di Deimos e Phobos dalla Mars Odyssey
Lo strumento THEMIS (Thermal Emission Imaging System), a bordo della sonda Mars Odyssey, ha permesso di costruire delle mappe di emissione termica delle due lune marziane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: