Il fantasma dell’Universo

Questo 31 Ottobre potrebbe essere il più spaventoso di tutti i tempi. Infatti gli scienziati del CERN stanno celebrando le zone più recondite, nascoste e sconosciute del nostro Universo in occasione della festa internazionale per il Dark Matter Day, la Giornata della Materia Oscura.

La materia oscura avvolge stelle lontanissime e permette alle galassie di ruotare a velocità imperscrutabili, e tuttavia è invisibile a tutti i rivelatori tradizionali.

Infatti gli scienziati sanno che la materia oscura esiste solo per la sua forza gravitazionale straordinaria che esercita sulla materia ordinaria.

Per catturare questa materia sfuggente, gli scienziati dovranno diventare un po’ più creativi nella loro ricerca…

In foto potete vedere una simulazione di una struttura su larga scala dell’Universo che mostra filamenti di densità di materia in blu e zone di formazione delle galassie in giallo.

HAPPY HALLOWEEN!

Qui di seguito vi proponiamo tutti gli articoli del blog sulla materia oscura:

Ti piace quello che scriviamo? Scopri qui come puoi sostenerci!

L'esperimento Proto-Sphera
Vi capita mai di pensare, quando guardate le stelle o mentre vi godete il calore del sole, che state ricevendo l'energia erogata da milioni di atomi che si sono fusi nel nucleo di una stella
Un telescopio fatto in casa
Ospitiamo il contributo di Dante Bissiri, utente della nostra community, che ci racconta la sua esperienza nella costruzione di un telescopio fatto in casa.
Era il 1978 quando decisi di costruire
Alla ricerca di meteoriti – come trovarle e riconoscerle
Ospitiamo come ormai da consuetudine per l'Asteroid Day, un contributo di Nicola Mari, geologo planetario a Glasgow che si occupa anche di divulgazione scientifica.
Scoperto il segreto del Blob Lyman-Alfa
Un team dell'ESO ha scoperto la vera natura dei Blob Lyman-Alfa grazie all'ausilio dei telescopi ALMA e VLT.
I blob Lyman-Alfa, per gli amici LAB, sono nubi di idrogeno di incredibili
Come funziona l'Atmosfera terrestre? - Parte II
Questo è il secondo di una serie di approfondimenti che vuole portarci a capire più a fondo il funzionamento dell’atmosfera terrestre: dalla composizione dell’aria che respiriamo
Tre sonde nell'aurora

Il 2 marzo 2017 tre missili NASA sono stati lanciati in Alaska durante una spettacolare aurora boreale per lo studio delle interazioni del vento solare con l'alta atmosfera e ionosfera terrestre.
I
Strumenti dal passato: la macchina di Anticitera
Vi siete mai chiesti quali strumenti venissero utilizzati nell'antichità per la misurazione delle fasi lunari o per il movimento dei pianeti? Se non avete mai letto niente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: